Meno di 30
I Viaggi di Robi

Note di regia di "Mare di Grano"


Note di regia di
Perch raccontare questa storia oggi? La nostra societ hi-tech ha creato un profondo isolamento sociale che d la priorit pi agli stimoli esterni piuttosto che a quelli interni al nostro essere, essenziali per alimentare la nostra auto consapevolezza. Tutto ci ha contribuito a causare un grave deterioramento delle relazioni, non solo tra singoli individui, ma anche tra popoli e nazioni segnati da una crescente disparit sociale, culturale ed economica. Sfortunatamente, oggi pi difficile che mai uscire da questa situazione, perch gli errori continuano a essere tramandati, di proposito o meno, di generazione in generazione. Se desideriamo un vero cambiamento, sia gli adulti che i bambini devono sentire il bisogno di tornare a sognare, immaginare ed esprimere quei sentimenti che aiutano a socializzare.

Arianna e Martino, nell'accompagnare Adam al mare, per cercare i suoi genitori, sono costretti ad agire con quella spontaneit che stavano perdendo. Questa scelta porter i nostri giovani protagonisti ad un'esplorazione del territorio che supera i pregiudizi e lascia che i loro pensieri e le loro emozioni scorrano liberamente per andare oltre le differenze sociali e culturali. Il loro viaggio verso il mare non solo elimina le scorie che pesano sulla nostra esistenza, ma serve anche a stimolare quella rigenerazione dello spirito a cui tutti noi, grandi e piccini, dovremmo ispirarci per migliorare la nostra societ. Il film stato girato in susseguenza, i tre bambini non hanno mai letto la sceneggiatura, conoscevano solo litinerario geografico, per esaltarne la spontaneit in modo da permettere loro di vivere il film e non di recitarlo.

Fabrizio Guarducci