FilmdiPeso - Short Film Festival

SAN GIO' VIDEO FESTIVAL 24 - I vincitori


SAN GIO' VIDEO FESTIVAL 24 - I vincitori
San Gio' Video Festiva
Concorso Cortometraggi

Miglior Film

Хамса - The Hamsa (Russia 2017) di Gadzhimurad Efendiev
Per la perfezione nella restituzione finale e la coerenza tra sceneggiatura, fotografia armonica e direzione non facile degli attori.

Miglior Regia
Reema Sengupta per /Counterfeit Kunkoo (India 2017)
Attraverso un linguaggio limpido e preciso la regista ci conduce nei sotterranei della societ delle caste e riesce a far spiccare un personaggio femminile combattivo innalzandolo a una nuova visione della donna indiana.

Migliore Sceneggiatura
Gilles Cuvelier per (Fool Time) JOB (France 2017) di Gilles Cuvelier
Per la creazione di un mondo e di unatmosfera speciale, dove i rimandi e le semine vengono ripresi in un brillante gioco di continuit narrativa.

Migliore Attrice
Kani Kusruti in Counterfeit Kunkoo (India 2017) di Reema Sengupta
Realismo e coerenza nella recitazione.
Unattrice giovane si fa strada con grande presenza anche nellassenza di battute dentro temi difficili da affrontare per una donna, in particolare in India.

Miglior Fotografia
Patrick Pleutin e Mohammad Mehdi Zafari per Les Fantmes de Bmiyn (France, Afghanistan 2017) di Patrick Pleutin e Mohammad Mehdi Zafari
Per la felice unione di arte e immagine filmica tra fantasmi del passato e tradizione del futuro

Miglior Montaggio
Kristina Pozenel per The end of time (USA, Cuba, 2017) di Milcho Manchevski.
Per lidea, l eleganza inesorabile e la matematica bellezza con le quali costruisce una lirica ricerca, sullinconscio ottico.

Migliore Colonna Sonora Originale
Artem Fadeev per Dva tramvaya (I due tram, Russia 2017) di Svetlana Andrianova,
Per la levit giocosa con cui la colonna sonora contrappunta momenti poetici e patetici dellesistenza

Miglior Film di Animazione
A Sonolenta (Portogallo, 2017) di Marta Monteiro
Per la delicatezza con la quale la regista cita lanimazione delle origini realizzando una poetica, sinuosa fantasia puramente visiva.

Menzione Speciale
Bang bang (Australia, Turchia 2017) di Gulsum Guler Ozen
Belli, delicati e perfetti i piani sequenza che, in una sorta di danza accompagnano i corpi intrecciati degli attori, in un film coraggioso che combina le contraddizioni tra luoghi comuni e denuncia sul tema scottante della violenza sulle donne.

Concorso Lungometraggi

Premio Miglior Film e Migliore Sceneggiatura
Djamilia (Kirghizstan, Francia 2018) di Aminatou Echard
Per aver illustrato, tramite un linguaggio cinematografico in quanto valore espressivo, il percorso vissuto dalle donne kirghise attraverso i vari periodi socio-politici

Premio Migliore Regia
Heddy Maalem per A Letranger (Francia 2017) di Heddy Maalem
Per i particolari elementi cinematografici, con i quali il regista riesce a costruire un rapporto tra lo spettatore e la spirituale personalit corporea dei protagonisti

Premio Migliore Fotografia
Vittorio Curzel per Storia di terre e dacqua: Adige Etsch (Italia 2017) di Vittorio Curzel
Per le splendide immagini che illustrano un percorso attraverso la cultura e la storia del bacino dellAdige

Premio San Gi Social Club
The Waltz (India 2017- 9'23'') di Sanjiban Nath

Premio Social Solidarity- Fevoss
Dva tramvaya ( I due tram, Russia 2017, 10') di Svetlana Andrianova

Premio The Dino Coltro Traditions
Les Fantmes De Bmiyn (Afghanistan - 29'40) di Patrick Pleutin

Premio Mario DallArgine, al personaggio che pi si adopera alla diffusione della cultura cinematografica
Elena Gladkova
Una giovane regista che con coraggio promuove il cinema indipendente in tutto il mondo

Premio Abbas Kiarostami, lundicesima stella al film che meglio sa raccontare il nuovo cinema dautore
Viti al Sole, Vita nel Buio (Belgio, Italia / 2018 /950) di Paolo Zagaglia.
Un film che illumina un mondo che brancola nella paura del buio con un linguaggio di purezza lunare.

31/07/2018, 08:21

Simone Pinchiorri