Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

TROFEO LA LANTERNA 6 - I vincitori


TROFEO LA LANTERNA 6 - I vincitori
Leo Gullotta in "Lettere a Mia Figlia"
La giuria dell’edizione 2019 del Festival “La Lanterna” organizzato dal Cineclub Fotovideo Genova, composta da Anna Parodi, Yuri Saitta, Barbara Zorzoli, ha giudicato meritevoli del Trofeo “La Lanterna i seguenti titoli:

TROFEO “LA LANTERNA” CATEGORIA FICTION
BREAK di Riccardo Pavone (Abano Terme PD)
Motivazione: Per aver descritto con incisività e una buona tecnica animata un momento di pausa dal lavoro, inteso anche come fuga necessaria ma istantanea da una realtà sgradevole e ripetitiva.

CATEGORIA DOCUMENTARIO
VENERANDA AUGUSTA di Francesco Cannavà (Bari)
Motivazione: Per il racconto appassionato della poco conosciuta lotta degli abitanti di Augusta contro il forte inquinamento prodotto dal polo petrolchimico presente nella città .

CATEGORIA SCUOLE
(THE) ALTERNATIVE di Giovanni Bellotti, Andrea Femiano e Claudia Canfora (Napoli)
Motivazione: Per aver raccontato una storia d’amore e discriminazione senza l’ausilio dei dialoghi e con uno stile energico e vitale.

PREMI MINORI

CATEGORIA FICTION
LACRIME SECCHE di Galar Eguen LOGRONO (LA RIOJA) ES
Motivazione: Per la forza e l’originalità di una sceneggiatura che riesce a raccontare in modo breve ma efficace una storia complessa incentrata sull’importanza della memoria.

CATEGORIA FICTION
ALBERT LO ZOMBIE di Paolo Rollo (Campi Salentina LE)
Motivazione: Per aver trattato con una narrazione sintetica, una grafica affascinante e dei toni privi di patetismi un tema difficile come quello della depressione infantile.

CATEGORIA SCUOLE
LA VOCE DENTRO URLA di Claudio D’Avascio (Napoli)
Motivazione: Per la delicatezza e la tenerezza con cui viene raccontato il mutismo selettivo e la difficoltà di comunicare di un’adolescente.

ALTRI PREMI

PREMIO GENOVA CALIBRO 9
VALERIA di Valerio Schiavilla (Genzano di Roma RM)
Motivazione: Per aver raccontato una emozionante “storia vera” e aver ricreato l’atmosfera veramente originale degli anni Settanta.

PREMIO VIDEO VOYAGERS
Video Voyager, uno degli sponsor del Festival, ha assegnato un premio al film: IL MOSTRO DI LAVAGNA di Giovanni Fanti (Bologna)
Motivazione: Per aver descritto in chiave tragicomica un fatto surreale, valorizzando il territorio della riviera ligure di levante, con un’ottima recitazione.

PREMIO FEDIC (FEDERAZIONE ITALIANA DEI CINECLUB)
Il Consiglio Direttivo del Cineclub Fotovideo Genova ha assegnato il premio Fedic (Federazione Italiana dei Cineclub) alla quale sono associati quasi 100 Cineclub, al film IL ROSSO E IL NERO di Nicola Raffaetà (Premio FEDIC – Federazione Italiana dei Cineclub)
Motivazione: Una divertente satira politica su cosa è la “destra” e su cosa è la “sinistra”.

PREMIO SPECIALE ASSEGNATO DAL CINECLUB FOTOVIDEO
GENOVA NEL SUO MONDO di Cristian Scardigno di Cisterna di Latina LT
Menzione speciale: alla bambina protagonista per la sua espressività, spontaneità e intensità nella recitazione

PREMIO DEL PUBBLICO
Oltre ai film già premiati dalla giuria, il pubblico presente alle serate di proiezione presso il Cineclub Fotovideo Genova ha assegnato un premio al film “Lettere a Mia figlia” di Giuseppe Alessio Nuzzo di Acerra NA con il punteggio pari a 8,00 risultata la media votata più elevata.
Motivazione: Per aver affrontato con delicatezza ed eleganza una malattia tanto attuale quanto devastante attraverso un racconto impreziosito da una magistrale interpretazione di Leo Gullotta.

30/05/2019, 10:23