CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

LA PIAZZA DELLA MIA CITTA' - Bologna e Lo Stato Sociale


Paolo Santamaria dirige il film sul concerto del giugno 2018 in piazza Maggiore e racconta una città con le canzoni del gruppo


LA PIAZZA DELLA MIA CITTA' - Bologna e Lo Stato Sociale
Anteprima assoluta a Bologna, a pochi passi da quella piazza Maggiore da cui tutto è partito e a un anno esatto (era il 12 giugno 2018) dal concerto che Lo Stato Sociale, non senza difficoltà, ha tenuto proprio davanti a San Petronio per suggellare - a pochi mesi dal trionfo mediatico sanremese - una carriera e cinque vite profondamente legate al capoluogo emiliano.

Paolo Santamaria, ormai specializzato nel narrare le giovani band più amate della musica italiana di oggi (suo anche il doc sugli Ex-Otago), scopre Bologna e la sua storia e inframmezza toccanti racconti di cittadini illustri (da Gianni Morandi a Luca Carboni passando per registi, intellettuali, giornalisti e quant'altri) a meravigliose immagini di repertorio, fornite dalla Cineteca di Bologna.

"La Piazza della Mia Città - Lo Stato Sociale" è pensato ovviamente per i fan della band, per chi c'era in piazza quel giorno e per chi avrebbe voluto esserci.
Ma è anche un gesto d'amore verso una città intera, un documento storico per chi la conosce e chi la apprende, la vita di una band e la narrazione - attraverso le parole delle canzoni, quelle più caciarone e quelle decisamente più emozionanti - di un gruppo che ha sì molti appassionati ma anche troppi "nemici" per partito preso.

Gli omaggi ai maestri Freak Antoni e Guccini, le ispirazioni e le danze, il nuovo "classico" che dal Festival di Sanremo li ha imposti ovunque: "La Piazza della mia Città" è un documentario musicale che omaggia una band, ma è anche molto di più. Fortunato chi lo scopre.

13/06/2019, 00:18

Carlo Griseri