CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

IL CINEMA DEI PAPI - Documenti inediti e interessanti


IL CINEMA DEI PAPI - Documenti inediti e interessanti
Un libro che mancava, curioso e scrupoloso, approfondito e di notevole interesse: "Il cinema dei Papi" di Dario Edoardo Viganò (Marietti 1820) è l'analisi meticolosa dalla sua nascita , avvenuta 60 anni fa, della Filmoteca vaticana.

Ottomila i titoli del suo archivio, moltissimi i documenti in gran parte inediti provenienti dagli archivi della Segreteria di Stato vaticana e della Gendarmeria pontificia cui Viganò ha avuto accesso per costruire questo ritratto di una realtà unica nel suo genere, il principale deposito della memoria delle immagini in movimento dei pontificati novecenteschi.

Da Eugenio Pacelli e il cinema a Pio XII e alla nascita della Filmoteca, dai rapporti con il cinema di Angelo Giuseppe Roncalli al post-concilio, fino a oggi: un punto di vista originale per comprendere le profonde trasformazioni intervenute nell’immagine del papato e nel rapporto tra Chiesa cattolica e cinema.

Dario Edoardo Viganò, assessore del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede, di cui è stato prefetto dal 2015 al 2018, è professore ordinario di Cinema presso Uninettuno e alla LUISS Business School. Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo (2004-2015), dal 2008 al 2012 è stato consigliere di amministrazione del Centro Sperimentale di Cinematografia con deleghe alla Cineteca e all’Editoria. Tra le sue pubblicazioni recenti: Etica del cinema (La Scuola 2013), I film studies (Carrocci 2013), Telecamere su San Pietro (Vita e Pensiero) e Videogame (Luiss University Press 2017).

01/10/2019, 16:12

Carlo Griseri