Sudestival 2020

STORIE DI PIETRE - Proiezioni in tutta Italia


STORIE DI PIETRE - Proiezioni in tutta Italia
Il regista e sceneggiatore Alessandro Leone, dopo aver vinto il Nastro dArgento Speciale per Fuoriscena, docufilm presentato al 31 Torino Film Festival e vincitore di numerosi altri riconoscimenti in Italia e allestero, torna nelle sale con Storie di Pietre. Girato nei 9 mesi successivi alle forti scosse che hanno colpito lItalia centrale nel 2016, il documentario descrive il fragile rapporto tra uomini e territorio attraverso il recupero del patrimonio artistico.

Con un tour che toccher diverse citt, Storie di Pietre, approda nei cinema, con al seguito gi diversi riconoscimenti. Si aggiudicato il Premio RAI come miglior documentario di attualit al 67 Trento Film Festival, stato inserito nella selezione ufficiale del Torino Cinemambiente e scelto tra gli otto documentari italiani nella selezione ufficiale del Cardiff Italian Film Festival chiusosi recentemente.

Il film intreccia luoghi e storie connesse dal sisma. Un crocefisso da riassemblare per la processione patronale, una tela in parte sepolta sotto le pietre che conservano i segni di tradizioni ataviche, diventano emblemi di resilienza; difesa di una cultura che vuole rimanere viva.

Luoghi riservati ed estranei al grande pubblico vengono aperti e svelati dalla macchina da presa del regista che per la prima volta ci dona un punto di vista nuovo e sempre in bilico tra la distruzione e la rinascita.

Il Deposito di Santo Chiodo a Spoleto il luogo silenzioso in cui vengono prestate le prima cure al patrimonio artistico. I frammenti, dispersi tra le macerie, vengono raccolti nel tentativo di ricostruire limmagine perduta.

A mille metri di altitudine, un monaco vive nel rispetto della regola ora et labora e da ventanni ripara la sua abitazione dopo ogni scossa. Una vita solitaria vissuta in armonia con il territorio. La natura premia leremo e lo erge a esempio da seguire. La struttura non ha infatti subito danni significativi, rinforzata dal lavoro costante del suo abitante e dalla necessit di un uomo di costruire una casa che non sia solo di pietra.

Rinunciando a interviste e voci narranti, il film procede per frammenti montati come tessere di un mosaico. I neri rompono il fluire del racconto, lasciando che suoni e voci rimarchino ci che andato perduto. Dagli anziani ai bambini, ognuno combatte con tenacia la sua battaglia personale nella consapevolezza del presente e nella possibilit di un futuro che sfida allisolamento post-sisma.

14/01/2020, 18:58