Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

Note di regia di "Impressionisti Segreti"


Note di regia di
Abbiamo reso la mostra un confessionale intimo, dove il 'segreto degli impressionisti' potesse essere evocato. Gli spazi sono stati trattati con l'utilizzo di luci a goccia e di riempimenti ai fondali per dare profondit e atmosfera all'ambiente. I quadri della mostra sono stati cos resi i veri protagonisti del nostro film: le inquadrature larghe sono spesso accompagnate da lenti avvicinamenti con movimenti di camera fluidi che fanno perno sul quadro stesso. La vista frontale dei quadri sia statica sia caratterizzata da lentissimi movimenti in - out. Porzioni del quadro vengono quindi isolate per accompagnarne il racconto: soggetto, composizione, colore. I dettagli, unitamente alle scansioni ad alta risoluzione, regalano enfasi ai volumi delle pennellate, attraverso l'utilizzo di tubi Kino che creano giochi di ombre e luci. Il rapporto diretto e personale dei testimoni con l'opera accentuato da lenti movimenti di camera che rendono dinamica ed evocativa la descrizione delle opere. Lintervistato pu, di volta in volta, essere spalle all'opera, guardarla direttamente o affiancarla. In alternanza ai contenuti delle interviste, e spesso ad introduzione di un nuovo quadro da analizzare, le coperture dei testimoni che si aggirano per la mostra e osservano i dipinti sono pensate con un taglio cinematografico per evidenziare la fascinazione verso opere inedite e stabilire una connessione forte tra l'intervistato e il quadro di cui sta parlando.

Daniele Pini