CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

LE GRAND VIVEUR - Una ricostruzione di archivio


Perla Sardella, racconta la storia di Mario Lorenzini, un montanaro con la passione della macchina da presa.


LE GRAND VIVEUR - Una ricostruzione di archivio
Prodotto da Re - Framing Home Movies il documentario "Le Grand Viveur" di Perla Sardella, racconta la storia di Mario Lorenzini, un montanaro con la passione della macchina da presa. Lorenzini è un cineamatore che nella vita si occupa di pastorizia e di formaggio ma che si diverte a riprendere tutto ciò che lo circonda. Le feste, le cene, le passeggiate, i fiori, i momenti più spensierati della sua comunità di montagna. Mario ha però un lato del carattere particolare: è un solitario. Ama rifugiarsi sulle alture e starsene isolato come un orso, misantropo, la sua lontananza dalle persone si vede anche dal distacco nel modo di riprendere, non crea empatia con le persone con cui si trova davanti, ma si limita solo ad osservare una vita che non sembra coinvolgerlo del tutto.

Il film è quasi muto, accompagnato da leggere modulazioni sonore elettroniche, la storia ci viene raccontata in prima persona dall’autrice, per mezzo di scritte in sottopancia che scandiscono la vicenda del personaggio. Tragica la morte di Lorenzini, che avviene anche essa nel mistero. Il cineamatore, tornando a casa ubriaco, ha un incidente da solo e muore di freddo in mezzo alla neve."Le Grand Viveur" è un film di found footage molto particolare, intriso di mistero e di fascino per un’immagine di un passato velato di malinconia.

20/04/2020, 15:20

Duccio Ricciardelli