I Viaggi Di Roby

IL GRANDE SENTIERO - Dal 22 agosto al 12 settembre


Habitat, culture, avventure è d’estate: la rassegna di Lab 80 torna con i film, gli incontri con registi e protagonisti, le visite guidate e i reading dedicati a montagna, viaggi, avventure, sfide con la natura. All’aria aperta, per raccontare storie e luoghi in assoluta sicurezza per il pubblico.


IL GRANDE SENTIERO - Dal 22 agosto al 12 settembre
Il calendario, dal 22 agosto al 12 settembre 2020, prevede 13 appuntamenti in diverse località di città e provincia: Bergamo, Sovere, Mozzo, Ponteranica, Valbondione, Nembro, Colere e Dossena. In programma ci sono più di 10 film in anteprima (in molti casi saranno presenti i registi), 2 visite guidate, 1 incontro e 1 reading musicale. E, novità dell’edizione 2020, ci saranno anche itinerari da percorrere a piedi e in bicicletta.

Tutte le iniziative si svolgeranno all’aperto, in spazi “speciali”: Museo della Resistenza della Malga Lunga di Sovere, Porta del Parco di Mozzo, BoPo di Ponteranica - bocciofila con bar e giardino lungo la Greenway, Rifugio Albani di Colere, arena cinematografica estiva di Lab 80 Esterno Notte a Bergamo, Piazza Libertà a Nembro, Rifugio Curò di Valbondione, Parco Emanuela Loi in via Spino a Bergamo e Miniere di Dossena.

Il percorso da seguire per raggiungere le sedi delle iniziative sarà segnalato dagli stessi organizzatori: un modo per rendere gli itinerari parte dell’esperienza del Grande Sentiero. Ogni evento potrà essere raggiunto in tre modi: a piedi, in bici o in auto. In alcuni casi viene proposto un ritrovo per camminare in gruppo (vengono indicate località di partenza, numero dei sentieri, condizioni del percorso, stima della durata). In base alla difficoltà del percorso e al mezzo di trasporto utilizzato, ai partecipanti saranno accreditati dei punti, con una raccolta di 25 punti ci sarà in premio la borraccia ufficiale del Grande Sentiero.

Alla dodicesima edizione, l’ormai storica rassegna di Lab 80 ha portato nella Bergamasca molti dei più conosciuti alpinisti contemporanei, film mai visti prima (selezionati nei festival internazionali), racconti dal e del mondo fatti di parole e immagini, incontri con registi, viaggiatori, scrittori, esperti di natura e montagna bergamaschi, italiani e stranieri.

Il desiderio di libertà e di nuove scoperte è il motore che muove i protagonisti delle storie ma anche gli organizzatori della rassegna. E sui prati e sotto il cielo stellato dell’estate, libertà e scoperte potranno essere assaporate al meglio anche dal pubblico, nel rispetto delle regole che quest’anno garantiscono la sicurezza di tutti.

Spiega Sergio Visinoni, di Laboratorio 80: «Quest'anno Il Grande Sentiero presenta importanti novità: tutte le iniziative si svolgono in spazi aperti e, rispetto alla tradizionale collocazione a novembre, il programma è stato anticipato. I cambiamenti sono stati suggeriti per rispondere alle misure di prevenzione relative al Covid, ma hanno da subito portato idee e possibilità nuove: la rassegna non è più solamente un "sentiero" fatto di film e incontri ma un vero e proprio "grande sentiero" che il pubblico percorrerà, per raggiungere i luoghi della rassegna dalla città attraverso i boschi e sulle montagne, fino a rifugi e addirittura nelle gallerie di una miniera».

12/08/2020, 15:57

Andrea Corrado