I Viaggi Di Roby

OUT OF BOUNDS FILM FESTIVAL 7 - I vincitori


OUT OF BOUNDS FILM FESTIVAL 7 - I vincitori
Si č conclusa la VII edizione dell’ Out of Bounds Film Festival, concorso a premi che ha accolto cortometraggi d’autore provenienti da ogni parte del mondo. Svoltosi dal 9 al 12 settembre, con il patrocinio del Comune di Barletta, nella suggestiva cornice del Castello della stessa cittŕ, ha visto il 31 luglio un evento di anteprima, con la premiazione del cantautore Sergio Cammariere per le musiche del documentario “Prima che il gallo canti" di Cosimo Damiano Damato. Un'edizione particolare che, preparata in buona parte durante i mesi di lockdown, si č svolta seguendo le disposizioni di distanziamento previste dalle norme di sicurezza anticovid, ma non per questo meno ricca, con la presentazione di 33 film brevi nelle sezioni competitive e 5 fuori-concorso. L’organizzazione della manifestazione č dell’Associazione “Gruppo Farfa Cinema Sociale Pugliese”, la direzione artistica del regista Domenico de Ceglia, tra gli ideatori dell’evento, e dell’attrice Maria Filograsso. L' organizzazione di Gruppo Farfa Cinema Sociale Pugliese: Germano Lemma, Alessandro Torzulli, Antonella Galasso, Tommaso Meschini, Alessia Lemma.La giuria č stata composta dalla prof. ssa Francesca R. Recchia Luciani, dal prof. Luigi Pannarale, dal direttore della fotografia Dario Di Mella e lo scrittore e sceneggiatore Davide Potente.

Il Festival č il primo segmento del progetto piů ampio dell’Out of Bounds Film School, scuola di cinema finanziata e patrocinata dal “Ministero dell'Istruzione, dell'Universitŕ e della Ricerca” e dal “Ministero per i Beni e le Attivitŕ Culturali”, che avrŕ inizio nel Comune di Molfetta da ottobre. I due ministeri hanno premiato l’accordo di collaborazione sottoscritto tra la Dirigente scolastica prof. ssa Maria Rosaria Pugliese dell’Istituto capofila I.I.S.S. “Mons. Antonio Bello” di Molfetta e il “Gruppo Farfa”, per l'Avviso Pubblico “Cinema per la scuola – I progetti delle e per le scuole”, che si propone di promuovere l’educazione al linguaggio cinematografico dei piů giovani.

Sono stati assegnati, dunque, 11 premi e 2 menzioni speciali. Grande entusiasmo tra i giurati ha destato l’opera australiana LOST & FOUND di Andrew Goldsmith e Bradley Slabe, corto della sezione di animazione che č risultato migliore film in assoluto. Miglior film indipendente l’iraniano EXAM di Sonia K. Hadad, migliore animazione SONG SPARROW di Farzaneh Omidvarni, mentre nella sezione speciale “Disability Portrayal” si aggiudica il primo premio l’americano MY DAUGHTER YOSHIKO di Brian Blum. A pari merito premio per la migliore interpretazione a Plamena Stefanova, protagonista di NINA di Hristo Simeonov e a Christian Petaroscia, interprete di INVERNO di Giulio Mastromauro che si aggiudica anche il premio per la migliore regia. IL NOSTRO TEMPO di Veronica Spedicati, vince il premio Carlo Cafiero, conferito dalla direzione artistica del Festival in memoria dell’intellettuale anarchico barlettano. L’argentino LA VENDEDORA DE LIRIOS di Igor Galuk, vince il premio per la migliore fotografia, GUY PROPOSES TO HIS GIRLFRIEND ON A MOUNTAIN di Bernard Wenger per il migliore soggetto. Il documentario MILADY di Giulia Tivelli e Flavia Scardini, č il miglior film girato da registe Under 35. Infine, due menzioni speciali vanno a LA PERDITA di Alberto Marchiori e a A COLLOQUIO CON ROSSELLA di Andrea Andolina.

15/09/2020, 09:31