CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Note di regia de "Il Caso Pantani"


Note di regia de
Il Caso Pantani è un noir contemporaneo, un thriller, un film d’inchiesta, un dramma interiore che svela le contraddizioni e l'ipocrisia della società contemporanea. L'indagine che intende portare avanti è anche e soprattutto intima, sulla personalità e sulle emozioni di un uomo eletto a mito. Si tratta forse del film più documentato scritto sulla figura del Pirata durante gli ultimi anni che vanno dal 5 giugno del 1999 a Madonna di Campiglio fino alla tragedia di Rimini, il 14 febbraio di cinque anni dopo. Ho pensato a questo film con la volontà di raccontare al pubblico il dramma personale di un uomo, la cui vicenda si lega indissolubilmente a quella della sua terra, la Romagna. Marco Pantani è stato ed è ancora un fenomeno sociale, amato, seguito, invidiato, "chiacchierato", come è inevitabile che accada a tutti i campioni sportivi capaci di appassionare un intero paese con le proprie gesta. La storia di Pantani è un racconto che si snoda lungo la cronaca del nostro paese tra interessi economici, criminalità organizzata, traffico di stupefacenti, scommesse clandestine, leggende della malavita. Una storia di amicizia tradita, di amore perduto, di dipendenza e di immensa desolazione, come quella che lo ha accolto in un limbo senza vita lungo quasi cinque anni. Ma è anche la narrazione della vita di un semplice ragazzo di mare e delle sue imprese sulle vette più alte d'Europa. Dei suoi sogni, della sua incredibile voglia di vivere. Il racconto è diviso in tre atti, corrispondenti a tre momenti della vita del campione e dell'uomo Marco Pantani. Tre atti di una sola esistenza uniti in un gioco di rimandi tramite flashback e flashforward, Marco Pantani è stato almeno tre persone diverse e ho deciso di raccontarne la storia affidando l’interpretazione a tre diversi attori. Tre attori, tre personaggi, un solo uomo. Ho scelto un linguaggio visivo che lasci trasparire le diverse chiavi di lettura del personaggio, e che si differenzi in maniera importante durante i tre atti ideali della storia. La scelta dei formati di ripresa, delle ottiche e delle scenografie, con la sapiente collaborazione di Agostino Castiglioni e Tonino Zera, metterà in scena un dramma variegato e dalle diverse possibili interpretazioni. In cinque anni di ricerche abbiamo raccolto testimonianze, confidenze, documenti giudiziari incontrando i protagonisti di una vicenda umana profondamente toccante, con le sue contraddizioni e le sue tante sfaccettature. Portando alla luce nuove prove e una nuova verità. Marco Pantani è stato ucciso due volte: a Madonna di Campiglio, vittima di una provetta manipolata e dalla criminalità organizzata e a Rimini, cinque anni dopo, dove verrà trovato solo, disteso a terra, a petto nudo, il giorno di San Valentino. Il Caso Pantani è la storia di un uomo e delle sue contraddizioni. Una storia che merita di essere raccontata.

Domenico Ciolfi