Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

Note di regia di "No Ksmo"


Note di regia di
In un futuro distopico, No Ksmo la realt virtuale a cui una famiglia come tante si collega ogni giorno. Nel futuro che ho immaginato l che noi tutti consumeremo le nostre vite fatte di lavoro, studio e tempo libero.
La generazione degli smartphone totalmente involuta tra appena ventanni di certo non abiter fisicamente Marte, ma sar stata capace di creare in VR quel mondo fantastico e di renderlo accessibile a tutti.
In un pianeta fatto di persone che persino dentro casa non comunicano pi, vivendo una vita parallela con indosso un casco VR, sar una tata-robot a farci capire cosa resta dellempatia umana.
L'uomo talmente preso dalla virtualizzazione di s che ha dimenticato qual il suo ruolo
nelluniverso, e i robot sono i primi giudici consapevoli che un mondo privo di 'contatto' non ha niente a che vedere con un'umanit fatta di carne e ossa. La pellicola per non parla di robot ribelli che distruggono ogni cosa gli capiti a tiro, qui non c' nessun progetto di conquista, ma solo i prodromi di una rivoluzione silenziosa.
Dove gli spazi nel mondo reale si liberano, le macchine vanno ad inserirsi: i robot sostituti crescono i bimbi, si occupano degli anziani, dei servizi sociali e assistenziali, guidano i mezzi di trasporto pubblico, sono allo sportello di banche e uffici.
Nonostante ci i robot non hanno nessuna intenzione di sostituirsi all'uomo, vogliono essere semplicemente strumento nelle sue mani, ma come sosteneva lo scienziato Frank Fenner: Lessere umano cos come lo conosciamo destinato a estinguersi. In questo scenario uomini e macchine sono a un bivio...


Adelmo Togliani