Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

DIO SALVI LA REGINA - Viva il Regno!


DIO SALVI LA REGINA - Viva il Regno!
La forza delle idee, l'importanza della scrittura, la rilevanza del talento: un piccolo film come "Dio salvi la Regina" (piccolo come mezzi produttivi, come presenza sui media, come infrastruttura cinematografica) sa conquistare e divertire, coinvolgere e imporsi tra tanti altri prodotti pi blasonati e pubblicizzati.

La regia di Andres Arce Maldonado completamente al servizio della storia, scritta da Sibilla Barbieri che anche la splendida protagonista di un film corale, originale e molto ironico.

Diana una dottoressa della mutua, fiera di esserlo ma assillata dai problemi immaginari e richieste pretestuosa di schiere di suoi pazienti, stressata dal suo essere mamma single di adolescenti fin troppo intelligenti e quasi sconfitta da un Paese come l'Italia che fatica a rendere semplice la vita per chi se lo meriterebbe (chi ha talento, chi onesto, chi lavora bene...).

Che fare? L'illuminazione arriva un po' per caso ed al limite (o forse poco oltre) della follia: dichiarare la propria casa, al sesto piano di un condominio molto elegante di Roma, uno stato indipendente. Lei sar la Regina, il resto bisogna un po' organizzarlo tra rivolte dei sudditi, problemi spiccioli coi vicini di casa, questioni di cuore e quant'altro...

Quasi interamente ambientato in un ambiente, la meravigliosa (doppia) casa della protagonista, "Dio salvi la Regina" sa regalare risate sincere al suo pubblico, frutto dell'alchimia tra i tanti attori del talentuoso cast (unico nome noto: Mariano Rigillo, a cui si aggiunge una breve presenza di Babak Karimi) e dell'arguzia di un copione semplice e quantomai efficace.

07/12/2020, 16:22

Carlo Griseri