Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

BRONX 80146 - Omaggio alla Polizia di Stato


Esordio nel lungometraggio di Riccardo Avitabile disponibile su Amazon Prime Video prodotto da Ipnotica e distribuito da 102 Distribution.


BRONX 80146 - Omaggio alla Polizia di Stato
"Bronx 80146" di Riccardo Avitabile
Girato nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, il “Bronx” di Napoli, il primo lungometraggio di Riccardo Avitabile sceneggiato da Rico Torino, racconta la difficile e sanguinosa convivenza fra criminalità organizzata e polizia alla quale "Bronx 80146" rende omaggio. Ci sono le dinamiche che abbiamo visto troppo spesso in film e serie tv ambientati in Campania: il clan che controlla i traffici illegali al quale vertice troviamo Donna Teresa (Antonia Romano), i suoi scagnozzi, i traffici di droga, lo sfruttamento della prostituzione, la guerra con altre organizzazioni, il sangue per le strade, e poi la polizia infiltrata che cerca di debellare una piaga purtroppo implacabile. “Gomorra” e company ce l’hanno già raccontato e spiace vedere che un progetto a sfondo sociale, che tra l’altro, dà spazio anche a ragazzi presi proprio dalla strada, si riduca nelle vicende e soprattutto nelle interpretazioni dei protagonisti a una poco convincente imitazione degli atteggiamenti di Gennaro Savastano, Ciro l’immortale, Salvatore Conte, gli “antieroi” della serie tratta dal romanzo di Roberto Saviano.

L’unica nota diversa è rappresentata dal giovane protagonista Ciro (Christian Maglione) che, dopo aver visto morire da piccolo il padre sotto ai suoi occhi decide che l’unica risposta, l’unica “vendetta”, sia ribellarsi alla camorra collaborando con la polizia di Stato. Ciro racconta la sua verità interrompendo più volte la narrazione e abbattendo la quarta parete e la sua storia di speranza, di rifiuto di scegliere la strada più semplice ma anche più pericolosa rappresenta un monito importante per i ragazzi di strada.

I pochi mezzi utilizzati per raccontare una storia già vista con un messaggio però positivo potevano essere messi a disposizione di un progetto più ambizioso, con una scrittura più articolata e accattivante nel mostrare l’impegno e i rischi che affrontano ogni giorno le forze di polizia in lotta contro la camorra.

14/01/2021, 08:50

Caterina Sabato