Seeyousound - International Music Film Festival
I Viaggi Di Roby

PABLO DI GIL CAGNE' - A Torino i segreti del trucco


PABLO DI GIL CAGNE' - A Torino i segreti del trucco
I segreti del trucco di Pablo di Gil Cagné trovano casa a Torino: il celebre truccatore è ospite in questi giorni di Cinema District Hub di Mirella Rocca (Palazzo Saluzzo Paesana, via della Consolata 1) per un corso speciale, inizio di una collaborazione che proseguirà anche nel mese di febbraio.

In cosa consiste l’appuntamento di questi giorni?

Sono stato contattato da Mirella Rocca, che conosco da diversi anni, per costruire un percorso rivolto alle giovani ragazze iscritte alla formazione del CDH: sono lezioni di make up in cui possono imparare come presentarsi ai provini. Dalla skin care ad armocromia e colorimetria, per intenderci (e i miei collaboratori si occupano anche dell’hair styling): sarà un corso di total look, in pratica, con indicazioni a 360° per presentarsi nel modo migliore al mondo dello spettacolo: uno strumento fondamentale per le ragazze, alcune anche sedicenni, che inevitabilmente non hanno la giusta esperienza nel campo.
Con me c’è anche il grande fotografo Stefano Wurzberger: organizziamo dei veri e propri shooting per mostrare alle ragazze come muoversi con gli abiti giusti, come porsi davanti all’obiettivo… Poi torneremo a Torino per realizzare percorsi dedicati a make up artisti per cinema, tv e moda. Doveva partire lo scorso anno, poi è stato rinviato tutto.

Lei porta avanti gli insegnamenti del grande truccatore Gil Cagné.

Sì, ho iniziato con lui nel 1993 e sono stato con lui fino al 2003, quando è scomparso. Per me è stato un maestro di vita e non solo di arte, mi ha insegnato come gestire il lavoro nella moda (che è sempre stata la mia passione principale), ho anche viaggiato in tutto il mondo con lui. L’esperienza più importante è stata a Los Angeles, alla Warner Bros Television, che mi ha portato poi a lavorare con star del calibro di Jodie Foster, Jeff Goldblum, Heather Locklear, Nicole Kidman, Halle Berry, Michelle Pfeiffer…

Come andò?

Eravamo a cena con il produttore Michael Jay Solomon, ai tempi presidente della Warner Tv, e al tavolo con noi c’era anche Jodie Foster: proprio in quella occasione mi chiese di truccarla, io ero molto giovane e un po’ imbarazzato… oltre tutto mi disse semplicemente: “Make me beautiful!”, la sua fiducia nelle mie capacità mi mise ancora più in imbarazzo! Ma andò bene.
Devo dire però che l’attrice con cui mi sono trovato meglio in carriera è stata Virna Lisi: lei mi vide truccare un’altra e riconobbe la mano di Gil Cagné, capì che avevo imparato da lui e mi chiese di lavorare con lei. Era molto consapevole della tecnica del trucco, anche se non ha mai nascosto le sue rughe e accoglieva con serenità il passare degli anni.

Questo ultimo anno è stato molto difficile per il suo settore.

Verissimo, non si dà abbastanza importanza al settore trucco, lo Stato ci ha abbandonato un po’, non abbiamo avuto nessun aiuto in tempo di pandemia. La mia amica Sandra Milo si è anche incatenata in Parlamento, ha cercato di smuovere la situazione per tutto il settore dello spettacolo, ma ci vorrebbe una mobilitazione più importante…

12/01/2021, 11:59

Carlo Griseri