I Viaggi Di Roby

LO STATO SOCIALE E LUCIO DALLA - Doc in streaming


LO STATO SOCIALE E LUCIO DALLA - Doc in streaming
Prima Visione in streaming de La piazza della mia città – Bologna e Lo Stato Sociale, in contemporanea con il Festival di Sanremo, dove la band presenta in gara il nuovo singolo Combat Pop e due film per sentire ancora vivida la presenza di uno dei più grandi cantautori e musicisti italiani.

“Santi che pagano il mio pranzo non ce n’è”. Quella Piazza Grande, canzone nata da un giro di accordi di Rosalino Cellamare, in arte Ron, ancora non si sa bene quale sia. Potrebbe essere Piazza Maggiore, forse Piazza Dante, sicuramente era a Bologna, la città di Lucio Dalla. Era un 4 marzo, l’anno il 1943, quest’anno avrebbe compiuto 78 anni uno dei più grandi musicisti italiani del dopoguerra. Se n’è andato quel troppo presto utile a farlo essere un rimpianto e un immortale. Potremmo telefonarci tra vent’anni, o scrivere a un caro amico, Lucio sarà sempre lì.

IWONDERFULL, la piattaforma streaming Video On Demand di I Wonder Pictures realizzata in partnership con MYmovies.it, le storie di Lucio Dalla le ha volute raccontare, insieme a Iorestoinsala, nella settimana del Festival di Sanremo, e se si parla di Lucio si parla di Bologna. Ci sono dei ragazzi che in Piazza Maggiore e in Piazza Dante, e in tanti altri posti della Dotta e la Grassa, ci bazzicano da quando hanno messo le braghe lunghe. Si sono dati un nome e si chiamano Lo Stato Sociale, e in un’estate che sembra lontanissima, ma era nemmeno tre anni fa, Bologna, quella di domani, l’hanno riunita in Piazza in un concerto rimasto memorabile e che potrete gustarvi nel film.

La Piazza della mia città – Bologna e Lo Stato Sociale è la Prima Visione IWONDERFULL del 4 marzo, un film, diretto da Paolo Santamaria, che oggi sembra fantascienza, con migliaia di persone a guardare un concerto che si abbracciano e urlano e cantano e ballano, senza paura.

Il 4 marzo 2021 invece sarà vuoto l’Ariston di Sanremo, sarà vuota Piazza Maggiore, e lo stesso i cinema, i teatri, le sale da concerto e le balere. Piena è la voglia di stare presto insieme a festeggiare una nuova liberazione, dopo avere passato quella che già sembra Una vita in vacanza, ma che vacanza non è. E per celebrare il compleanno di Lucio Dalla, proprio il 4 marzo IWONDERFULL insieme a #IorestoinSALA sarà in diretta streaming con Jacopo Tomatis, esperto musicologo e autore di “E ricomincia il canto” (Ed. Il Saggiatore) per parlare del grande Lucio e ricordarlo insieme.

La I Wonder Story della settimana su IWONDERFULL è Senza Lucio, documentario di Mario Sesti che racconta Dalla attraverso gli occhi di Marco Alemanno e le voci di molti che lo avevano conosciuto bene, come Charles Aznavour, Paolo Nutini, John Turturro, i fratelli Taviani, Isabella Rossellini, Ernesto Assante, Gino Castaldo, Renzo Arbore, i Marta sui Tubi, Piera Degli Esposti, Paola Pallottino, Toni Servillo.

L’uscita di Senza Lucio è accompagnata da un IWonderTalks con l’autore Mario Sesti, critico e giornalista cinematografico e tra i direttori della Festa di Roma.

Caro Lucio ti scrivo, il Film della Settimana, diretto da Riccardo Marchesini, mescola fiction e documentario, realtà e fantasia. Egle era la postina di Lucio Dalla ed entra in possesso di una serie di lettere indirizzate a Lucio. I mittenti sono i protagonisti di alcune delle sue canzoni, da Anna e Marco a Futura, e naturalmente Il “caro amico” de L’anno che verrà. Un modo diverso per conoscere Lucio Dalla attraverso i personaggi del suo universo musicale e, naturalmente, con Bologna come palcoscenico.

Queste sono le storie IWONDERFULL di questa settimana, raccontate come forse avrebbe fatto Lucio, chiudendo con uno sciabbaslubbidubbidusdasda, cantato senza remore sotto i portici di Bologna.

01/03/2021, 13:05