Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

DI NOTTE SUL MARE - L’amore e la violenza


Dal 29 aprile su RaiPlay il film breve di Francesca Schirru con Angela Curri, Nicolas Orzella e Domenico Fortunato. Una produzione Altre Storie in collaborazione con Rai Cinema.


DI NOTTE SUL MARE - L’amore e la violenza
"Di Notte sul Mare" su Rai Play
Monica e Mattia sono giovani e innamorati ma un tragico evento ha sconvolto per sempre le loro vite. Mattia si deve allontanare dalla sua cittadina sul mare in Puglia mentre Monica rimane accanto al padre, un malvivente locale che gestisce un ristorante. Quando Mattia ritorna dopo un anno a portare via con sé il suo amore la situazione per i due ragazzi si complicherà ulteriormente e dovranno fare i conti nuovamente con la durezza della vita.

La regista Francesca Schirru sceglie come esordio non un canonico cortometraggio ma un film breve, un modo “anomalo” per dirigere la sua prima storia:

“Il film nasce dal desiderio che avevo di raccontare il coraggio di lottare per i propri desideri, per la propria libertà, per i propri sentimenti”, ha spiegato la regista, “da questa riflessione è nata la storia di questi due giovani ragazzi che hanno la determinazione di difendere ciò in cui credono. Il produttore Cesare Fragnelli ha letto il soggetto e mi ha dato la possibilità di sviluppare una sceneggiatura per un film breve, quindi non un cortometraggio, grazie al quale ho potuto trattare in modo approfondito questa storia. Per un autore è importante avere questo spazio non consueto per potersi esprimere e sperimentare il racconto cinematografico e credo che questa forma mi abbia permesso di sviluppare le varie sfumature di questa storia, di indagare le emozioni dei personaggi in modo completo”.

Una storia di coraggio giovanile ma soprattutto femminile intrisa di retorica e della molto comune denuncia sociale nei film e nelle serie tv della criminalità nel sud Italia. Una storia d’amore ostacolata, un padre violento e vendicativo, il mare sempre in tempesta come l’animo dei protagonisti che fa da sfondo a un film che pur nelle buone intenzioni non riesce ad essere un esordio incisivo come sempre ci si aspetta, e spera, da giovani autori, nonostante la prova degli ottimi interpreti Angela Curri, Domenico Fortunato e Nicolas Orzella. Il contrasto tra la violenza del mondo criminale degli adulti e la passione dei due giovani amanti che vogliono solo una vita normale, un paragone che viene mostrato in maniera didascalica nella prima sequenza del film che riassume il senso della storia, non accende gli animi dello spettatore come succede per i protagonisti che finiamo per vedere in un epilogo prevedibile e consolatorio.

27/04/2021, 09:00

Caterina Sabato