I Viaggi Di Roby

BERGAMO FILM MEETING 39 - Rivale


BERGAMO FILM MEETING 39 - Rivale
Ultimo film, nella sezione mostra concorso “Rivale”, di Marcus Lenz, regista tedesco.

Protagonista è lo sguardo dei bambini, che dematerializza il mondo, con il suo potere immaginativo, puro, enigmatico e segreto, che sfugge spesso alla dimensione dell’inquadratura per la troppa avidità di comprendere.

Protagonista di Rival, in Concorso al Bergamo Film Meeting 2021, è Roman (Yelizar Nazarenko) in un’interpretazione incredibile, 9 anni, che alla morte della nonna lascia il suo  villaggio rurale dell’Ucraina per raggiungere la madre Oksana (Maria Bruni) in una città tedesca dove lavora illegalmente. Lì la madre vive con Gert, vedovo tedesco di 62 anni, malato di diabete. Gert cerca di fare amicizia con il ragazzo, ma Roman lo rifiuta e lotta per avere l'attenzione esclusiva della mamma Oksana.

Inaspettatamente, Oksana si ammala e Roman si ritrova obbligato a vivere con l'uomo che lui considera ormai come un rivale nel contendersi l'amore della madre. Qui il regista può solo accennare alla complessità del rapporto edipico tra un bambino (senza padre) e la propria madre. Ma lo fa con poche decise pennellate, prediligendo dei primi piani del volto straordinariamente espressivo di Yelizar Nazarenko e dei gesti che rivelano quella rabbia infantile (Roman cerca di avvelenare il “rivale”) e quel senso di solitudine. Per i personaggi di Roman, Gert e Oksana il regista ha infatti dichiarato di essersi ispirato a persone reali, incontrate personalmente, affascinato dalle dipendenze relazionali, “potenti e al contempo difficili da definire”.

L’epilogo è crudele ma, anche se sembra senza un filo di speranza, rimane aperto ad un futuro possibile. Un futuro in cui un bambino ha la possibilità di crescere e diventare un cittadino, qualsiasi sia la terra su cui cammina.

30/04/2021, 08:27

Luca Corbellini