I Viaggi Di Roby

FAR EAST FILM FESTIVAL 23 - In programma tre film sulla boxe


FAR EAST FILM FESTIVAL 23 - In programma tre film sulla boxe
Underdog
È sicuramente la boxe il tema portante della seconda giornata del FEFF 23, con ben quattro titoli davvero imperdibili, ma il Festival udinese (come sempre!) ama spaziare tra i generi. Gli spettatori potranno infatti muoversi lungo una linea, particolarmente ricca e diversificata, che va dalla black comedy coreana Voice of Silence della regista Hong Eui-jeong, uno dei film-rivelazione di quest’anno (Darcy Paquet ne parlerà, in diretta streaming alle 10.30!), all’esplosivo action hongkonghese Shock Wave 2 di Herman Yau, passando per l’attesissimo e ferocissimo thriller Limbo di Soi Cheang (anche questo made in Hong Kong) e per la commedia romantica Madalena, cioè la primissima volta che un titolo di Macao fa il suo ingresso nella line-up.

Non bisogna poi dimenticare l’irresistibile commedia thai The Con-heartist di Mez Tharatorn, il durissimo “romanzo di formazione” filippino Son of the Macho Dancer di Joel Lamangan e, ovviamente, lo spettacolare war movie cinese The Eight Hundred, che la Notorious Pictures distribuirà in Italia come 800 eroi. La storia di 800 soldati che, nel 1937, si oppongono all’assedio dell’esercito giapponese fino all’ultimo respiro. Come i 300 spartani di Leonida.
Boxe, dicevamo. Il Far East Film infila i guantoni, sale sul ring e ci regala un poker d’assi: la risposta giapponese a Toro scatenato, cioè il monumentale Underdog di Take Masaharu (una saga divisa in due parti), l’intensissimo Blue di Yoshida Keisuke, ancora dal Giappone, e l’emozionante documentario biografico Sioux di Riccardo Rabacchi, presentato in prima mondiale, che racconta Emanuele Blandamura (campione internazionale WBC Silver e campione europeo dei pesi medi). Sia Blandamura che Rabacchi saranno presenti a Udine (città natale di Blandamura): sia per “accompagnare” la proiezione delle 16.30, sia per animare la diretta streaming delle 11.30.  

Il sogno di potersi battere per una vittoria, rappresenta l’anima narrativa di Sioux e anche di Blue e Underdog, part 1 e part 2. La dimensione epica e, al tempo stesso, totalmente umana dentro cui abitano tutte le grandi storie. Non solo quelle sportive. 

24/06/2021, 12:37