CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Note di regia di "Via dell'Ombra"


Note di regia di
Sono sempre stato ossessionato dalla paura di crescere e di perdere mio padre. È in questo conflitto che la sua volontà di morire in solitudine si è abbattuta su di me come un’inevitabile resa dei conti.
Crescere è normale e allo stesso doloroso poiché implica un allontanamento da chi si è preso cura di noi. Fare questo film è un tentativo di superare le mie paure. Ho iniziato a registrare gli ultimi momenti di vita con mio padre con l’obiettivo di scolpire la sua immagine in eterno attraverso la capacità del cinema di cristallizzare il tempo.

Anton Frankovitch