CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

SILVANO AGOSTI - Alla Casa del Cinema di Roma una serata in suo onore


SILVANO AGOSTI - Alla Casa del Cinema di Roma una serata in suo onore
Silvano Agosti
Mani perdute nel buio, movimenti precisi e ritmi sonori che misurano lo spazio, sonorità antiche come lo strumento musicale che emerge in primo piano quasi fosse un frammento primordiale dell’arte e della bellezza: comincia così lo stupefacente cortometraggio Violino che nel 1965 segnalava ancora una volta Silvano Agosti (nato a Brescia nel 1938 e diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 1962) come uno degli artisti più brillanti e originali della sua generazione. E comincerà così la serata d’onore per Silvano che la Casa del Cinema, in accordo con l’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale ospita nel programma estivo di Caleidoscopio, lunedì 26 luglio 2021 alle ore 21 all’arena Ettore Scola.

Negli scorsi mesi tutti gli appassionati di cinema hanno seguito con trepidazione e solidarietà le avventure della storica sala cinematografica Azzurro Scipioni che Silvano Agosti teneva aperta e viva dal 1983. A rischio di chiusura e impossibilitata, nel periodo del lockdown, a ricevere una vera comunità di cinefili, autori, appassionati, la sala è ora in ristrutturazione grazie all’intervento del gruppo BNL – Bnp Paribas, dopo una mobilitazione di tutto il mondo del cinema, affiancato dal sostegno di Roma Capitale, della Fondazione Cinema per Roma e della stessa Casa del Cinema che in autunno intende completare insieme ad Agosti un viaggio nella sua opera da regista.

“Ringrazio la Casa del Cinema che, insieme alla Fondazione Cinema per Roma ha accolto e sostenuto la nostra volontà di organizzare questa serata speciale e un giusto tributo all’attività di Silvano Agosti. La comunità cittadina ha amato e apprezzato il suo impegno, il suo lavoro per il cinema e sul cinema portato avanti in tanti anni”, così dichiara l’Assessora alla Crescita culturale di Roma Lorenza Fruci.

“Silvano Agosti – continua il direttore della Casa del Cinema Giorgio Gosetti – è un vero talento rinascimentale: pochi come lui conoscono l’arte del montaggio come autentica attività maieutica che trasforma le immagini in storie ed emozioni. Pochi registi come lui hanno saputo sfidare le convenzioni e le logiche creando un linguaggio visivo di assoluta originalità che gli è stata riconosciuta in retrospettive ed omaggi in tutto il mondo. Pochissimi cineasti come lui hanno messo al servizio della comunità una conoscenza della storia del cinema e delle forme espressive, tradotta nella programmazione quotidiana della sua sala che, nel tempo, è diventata un museo ‘a cielo aperto’ della memoria e del talento creativo. Sono certo che lunedì saremo in tanti a fargli festa, non per celebrare il passato, ma per immaginare insieme il futuro”.

Il programma della serata sarà completato dalla proiezione di Quartiere, diretto da Silvano Agosti e selezionato in concorso alla Mostra di Venezia nel 1986. Ma saranno soprattutto la sua passione, la sua vis polemica, la sua capacità di modernissimo cantastorie ad animare una serata che, come sempre con la sua presenza, diventerà un momento unico.

Ingresso libero previa prenotazione in portineria a partire da 90’ prima l’inizio dell’evento. La serata è promossa da Roma Culture e fa parte del programma Estate Romana 2021.

23/07/2021, 14:28