I Viaggi Di Roby

TORINO FILM INDUSTRY 4 - Guarda che storia! Racconti per lo schermo


TORINO FILM INDUSTRY 4 - Guarda che storia! Racconti per lo schermo
Dalla scrittura all’immagine: “Guarda che storia! Racconti per lo schermo” è il nuovo progetto ideato e organizzato da Film Commission Torino Piemonte e Salone Internazionale del Libro di Torino per individuare romanzi adatti a essere trasformati in lungometraggi o serie tv, e permettere alle case editrici di presentare il proprio libro a registi, sceneggiatori, produttori e decision makers del settore: un’iniziativa insomma nata per facilitare il dialogo tra il mondo editoriale e quello della produzione cinematografica e audiovisiva.

Per la prima edizione di “Guarda che storia!”, rivolta a romanzi o graphic novel editi tra il 2019 e il 2021, la cui call for application si è chiusa lo scorso 25 ottobre, sono stati selezionati sette libri, che saranno presentati venerdì 26 novembre alle ore 14.30, presso il Circolo dei lettori, in una presentazione “pitching session” organizzata nell’ambito di TFI Torino Film Industry – Production Days.

Conduce l’appuntamento Gino Ventriglia, sceneggiatore e story editor, che insieme all’autrice e sceneggiatrice Paola Mammini e a Marco Pautasso del Salone del Libro di Torino ha composto il comitato di selezione chiamato ad individuare i progetti finalisti dell’iniziativa lanciata lo scorso settembre.
Ad introdurre la presentazione delle sette opere saranno Paolo Manera - Film Commission Torino Piemonte e Marco Pautasso - Salone Internazionale del Libro di Torino.

L’evento è riservato agli accreditati a TFI - Production Days. Il pubblico interessato potrà scrivere a [email protected] per richiedere di partecipare, lasciando la propria mail e il proprio numero di cellulare. La prenotazione è obbligatoria. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Thriller, gialli, racconti di formazione, racconti di vite che si intrecciano con la Storia, legami con la terra delle origini, dolori familiari: sono le storie che più hanno suscitato l’interesse per una trasposizione per il cinema o la televisione.

In base a quanto richiesto nel bando, sono state privilegiate le storie ambientate in Piemonte, oppure collocate in altre regioni o nazioni o in luoghi non definiti, ma potenzialmente in grado di prevedere la realizzazione cinematografica e audiovisiva in Piemonte. Sono stati valutati positivamente i racconti dal fascino visivo preponderante, con una narrazione adatta a essere proposta per immagini, con un ritmo narrativo efficace e personaggi fortemente caratterizzati e particolarmente adatti ad una messa in scena cinematografica

«Film Commission Torino Piemonte da tempo ha ampliato il suo raggio d’azione, avviando nuovi strumenti per stimolare lo sviluppo e la realizzazione di progetti sempre più rilevanti, capaci di intercettare storie significative e rappresentative, e mettere in connessione talenti e filiere culturali e produttive diverse, unendo il cinema e l’audiovisivo a tutte le espressioni artistiche e le eccellenze del territorio. Così commenta il Direttore di Film Commission Torino Piemonte Paolo Manera, che aggiunge: “In questo caso la sfida è agevolare e accelerare il contatto diretto tra autori, editoria e audiovisivo, a partire da una città che ha nella scrittura e nel pubblicare una tradizione e un presente formidabile, insieme a un partner più che eccezionale e internazionale come il Salone del Libro di Torino».

«Film Commission Torino Piemonte e Salone Internazionale del Libro di Torino per la prima volta insieme – commenta Marco Pautasso del Salone del Libro – per un progetto condiviso che speriamo possa crescere negli anni a venire, in un rapporto tra libro e film che può aprire nuove prospettive per il futuro dell’audiovisivo. Le scelte sui sette romanzi selezionati sono state prese all’unanimità, dopo un confronto approfondito tra le opinioni, lavorando con unità di intenti, portando ciascuno sul tavolo del confronto le proprie esperienze e professionalità».

19/11/2021, 12:14