CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

TORINO FILM FESTIVAL 39 - "Gianni Schicchi"


Damiano Michieletto con la collaborazione di Giancarlo Giannini porta sul grande schermo l'opera pucciniana


TORINO FILM FESTIVAL 39 -
Un'operazione curiosa e (av)vincente, estrema per certi versi ma innovativa e stimolante: Damiano Michieletto porta al cinema l'opera lirica "Gianni Schicchi", musicata da Puccini, in una versione che la rinnova fortemente mantenendo un legame evidente con la tradizione.

Non si muta il testo, né tantomeno la parte musicale, ma si costruisce un vero e proprio film che attualizza gli eventi rendendo quell'opera, ironica e spietata, perfettamente moderna. L'introduzione è affidata a Giancarlo Giannini, gigioneggiante nel ruolo di Buoso Donati, ricco e deceduto sul cui testamento si scatena una lotta tra gli eredi potenziali.

Al termine di questa primissima parte, la musica pucciniana prende il sopravvento e i cantanti lirici prendono la parola: un uso intelligente e divertito del montaggio completa il risultato, la caccia ai soldi non concede più tregua ma l'amore, forse, alla fine trionferà anche questa volta.

Difficile immaginare quale futuro in sala potrà avere un'opera così insolita, ma "Gianni Schicchi" saprà farsi apprezzare dal pubblico curioso che riuscirà a incontrare per la sua strada.

27/11/2021, 08:25

Carlo Griseri