CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

ALL OR NOTHING - La docuserie di Amazon racconta l'odierna Juventus


In questi giorni è stata rilasciata sulla piattaforma online di Amazon Prime Video la docuserie che racconta la scorsa stagione della Juventus.


ALL OR NOTHING - La docuserie di Amazon racconta l'odierna Juventus
La Juventus stagione 2020-2021
L’esperimento del colosso di Jeff Bezos pare riuscito e risulta molto interessante ai fini della comprensione delle ragioni sottese ai risultati poco soddisfacenti dei bianconeri, sia in questa stagione sia in quella passata. A ogni modo, grazie alla vittoria per 1-0 conquistata contro gli svedesi del Malmö, la Juventus di Massimiliano Allegri è riuscita a chiudere il proprio girone di Champions al primo posto accedendo agli ottavi di finale come testa di serie.

Le difficoltà di Pirlo e il rapporto con Cristiano Ronaldo

Grazie a immagini inedite registrate durante gli incontri chiave, "All or Nothing riesce" a raccontarci quale fosse l’ambiente negli spogliatoi della Juventus nel corso della passata stagione. Quella Juventus che era reduce dalla vittoria di ben nove scudetti consecutivi, era generalmente riconosciuta come la squadra da battere, ma non riuscì mai a trovare la continuità di risultati sperata.

Quel campionato alla fine venne vinto dall’Inter che a dicembre secondo le quote scommesse è ancora la favorita per la vittoria del campionato in corso in compagnia del Milan e del Napoli, ma l’interesse dei telespettatori e dei tifosi juventini va oltre il semplice risultato sportivo. Ciò che ha impressionato i tifosi della Vecchia Signora è il rapporto che Pirlo era riuscito a instaurare soprattutto con i tanti giovani a propria disposizione: un rapporto da fratello maggiore, severo ma mai aggressivo o particolarmente punitivo. Discorso diverso vale invece per Cristiano Ronaldo che non esce benissimo dalla docuserie di Amazon e che già all’epoca sembrava un corpo estraneo all’interno dello spogliatoio del club bianconero.

Il bilancio provvisorio della nuova panchina di Max Allegri

Tornando a oggi, la Juventus di Massimiliano Allegri continua a non convincere dal punto di vista del gioco, ma dopo aver sistemato la fase difensiva, i bianconeri stanno finalmente riuscendo a trovare la continuità di risultati sperata. La vittoria di misura contro gli svedesi del Malmö e il contestuale pareggio per 3-3 del Chelsea sul campo dello Zenit, permettono ai bianconeri di accedere alla fase a eliminazione diretta da testa di serie e, soprattutto, lasciano in eredità alla Vecchia Signora la consapevolezza di potersela giocare ancora con tutte le altre squadre, nonostante le tante difficoltà incontrate in questo avvio di stagione. A decidere la partita contro gli svedesi è stato un goal di Kean che, pian piano, sta dimostrando di meritare la maglia da titolare e che sembra ormai pronto a esplodere definitivamente dal punto di vista realizzativo.

L’assenza di Cristiano Ronaldo continua a farsi sentire soprattutto nelle partite contro avversarie alla portata, ma ora la Juventus pare aver ingranato la marcia giusta e sembra essersi finalmente lasciata alle spalle le paure di inizio stagione.
All or Nothing è una serie molto interessante che può essere utilizzata anche per comprendere le attuali difficoltà della Juventus. Quest’anno, nonostante i bianconeri non abbiano brillato, alla fine Dybala e compagni sono riusciti a conquistare il primo obiettivo stagionale e ora si preparano alla fase decisiva della stagione con un piglio diverso.

10/12/2021, 16:32