I Viaggi Di Roby

SOTTODICIOTTO FILM FESTIVAL 22 - I vincitori di Campus in corto


SOTTODICIOTTO FILM FESTIVAL 22 - I vincitori di Campus in corto
La seconda edizione di Campus in corto, il Concorso nazionale di Sottodiciotto Film Festival & Campus riservato ai cortometraggi realizzati dagli studenti di scuole pubbliche o private italiane post-diploma, si conclude oggi, martedì 14 dicembre, al Cinema Massimo di Torino, con la proiezione dei titoli finalisti (ore 15.00), che sarà seguita, alle ore 17.30, dalla premiazione dei vincitori.

Visionati i 10 cortometraggi in gara, la giuria composta da Alessandro Boschi, autore e giornalista, Rosa Mogliasso, scrittrice, Ester Negro, fotografa, e Valia Santella, sceneggiatrice e regista, ha deciso di attribuire i seguenti riconoscimenti:

il primo Premio del Concorso Campus in Corto, consistente in € 1000, a:

Mycophilia (20’) di Francesca Trovato (Monza, MB)

con la seguente motivazione: con sguardo attento e carico di amore, Francesca Trovato ci porta in un universo misterioso. Musica, suono e fotografia contribuiscono in modo armonioso a farci entrare nella vita di una giovane coppia, nella loro relazione, nei loro progetti e soprattutto nel meraviglioso mondo dei miceti. La bellezza delle immagini non è mai fine a se stessa, ma si fa tramite per raccontare una nuova armonia, sempre più auspicabile, tra essere umano e natura.

il secondo Premio del Concorso Campus in Corto, consistente in € 600, a:

Ed è subito sera (9’) di Lorenzo Maugeri (Roma)

con la seguente motivazione: attraverso la ripetizione apparentemente sempre uguale del rito della cena, si fa spazio la verità di un rapporto padre-figlio. In modo mai didascalico, con grande cura per i dettagli e dosando molto bene l’ironia e la leggerezza, il film riesce a raccontarci mancanze, dolori e il peso di un presente che si fa sempre più spaventoso. La bravura degli interpreti rende la visione del corto ancora più empatica ed emotiva.

il terzo Premio del Concorso Campus in Corto, consistente in € 300, a:

Frank (6’) di Filippo Di Piramo (Torino)

con la seguente motivazione: il tratto spiccatamente personale del disegno, l’uso narrativo dell’animazione e le immagini di una metropoli che quasi fagocita l’individuo, danno profondità e senso a questo film e lo rendono un’opera che travalica i confini del video-clip.

il Premio speciale Missioni Don Bosco “Missione Futuro”, consistente in una targa, è stato assegnato da Ester Negro a:

Mycophilia (20’) di Francesca Trovato (Monza, MB)

con la seguente motivazione: nell’opera si riscontra un ottimo equilibrio tra il messaggio che si vuole veicolare e la resa delle immagini. La competenza professionale di due giovani imprenditori che hanno saputo fare di una passione il proprio mestiere trova riscontro in un ottimo utilizzo dei mezzi tecnici, senza che questo scada nell’autocompiacimento estetico. Un racconto che riesce a coinvolgere lo spettatore, trovando nelle musiche e nei suoni il sottofondo perfetto per accompagnare la visione.

14/12/2021, 17:30