Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

T'HO ASPETTATA DA UNA VITA - Terminate le riprese
del cortometraggio di James La Motta


T'HO ASPETTATA DA UNA VITA - Terminate le riprese del cortometraggio di James La Motta
Il regista attore e sceneggiatore, James La Motta chiude il suo ultimo corto alle pendici del cratere attivo della solfatara di Pozzuoli. Rendendo omaggio alla nota località come tempio e patria che ha visto nascere la grande attrice, Sophia Loren.
Nel suo cortometraggio, La Motta ci racconta di una donna in discussione con se stessa, la sua femminilità e l’accettazione di non poter diventare madre. Da qui il suo essere sempre legata all’amico d’infanzia perdutamente innamorato di lei sino a prometterle di poter risolvere tutti i suoi problemi ma, le vicissitudini lo porteranno man mano a riflettere sulle sue promesse.

“T’ho aspettato da una vita” è il titolo del cortometraggio che, vede la protagonista Simona Mangiante, attrice e modella italiana con base a Los Angeles, fare un lavoro certosino sul suo personaggio boarderline, sempre guidata in ogni piccolo dettaglio dal regista, James La Motta, che la porta per mano lungo il percorso di tutta la pellicola e dell’evoluzione del suo personaggio. A dare uno spessore ancor più grande a questo cortometraggio, ci sono le attrici: la giovane e di gran talento Mariacarla Casillo, al suo esordio la Tik Toker Miriam Landi e per la prima volta sullo schermo la giovane coprotagonista e super talentuosa Gaia Cammarota. Un rosa tutta al femminile per il regista La Motta che, anche in questo suo ultimo lavoro dallo sfondo sociale vuole lanciare messaggi ben precisi: di non abbandonare mai i propri figli, perché il pericolo è dietro l’angolo, l’amore malato di di una giovane coppia, e la depressione per la non accettazione di uno stato psicofisico sino a toccare punte altissime di follia.

A dare colore e armonia dissacrante in tutta la storia c’e la bellezza paesaggistica di una Pozzuoli calda in un Agosto caldissimo fino a creare calette naturali ed un abbraccio con in lontananza le tre isole maggiori campane. Un vero mix di arte e natura. James La Motta, inoltre, si ritiene super soddisfatto di questo suo ultimo lavoro perché dal primo all’ultimo dei personaggi ha dato il massimo come il grande pescatore Rino Irace, la star del web e attore Nunzio Bellino con al suo fianco lo sceneggiatore e in questo lavoro ci dona un suo piccolo cammeo Giuseppe Cossentino e tutta la troupe che hanno lavorato in maniera integerrima e senza mai risparmiarsi sposando il progetto ad occhi chiusi per dare spazio alla creatività del proprio regista. “ T’ho aspettata da una vita” un thriller psicologico, dai risvolti inaspettati.

22/02/2022, 14:12