I Viaggi Di Roby

UGO TOGNAZZI - Un libro dal festival Visioni Corte


UGO TOGNAZZI - Un libro dal festival Visioni Corte
Dopo la monografia dedicata a Pier Paolo Pasolini in uscita in questi giorni, Visioni Corte International Short Film Festival, uno dei maggiori eventi italiani dedicati al cortometraggio che si svolge a Gaeta (LT) da undici anni, dedica il quarto numero di “Visioni di Cinema” a Ugo Tognazzi, in occasione del centenario della sua nascita che ricorre il prossimo mercoledì 23 marzo. Il progetto editoriale di approfondimento di critica cinematografica, nato lo scorso anno con i primi due volumi dedicati a Federico Fellini e Vittorio De Sica, e proseguito appunto con la pubblicazione dedicata a Pasolini, approfondisce ora l’opera del grande attore italiano nato a Cremona il 23 marzo 1922.

Questo volume, curato dal giornalista Giuseppe Mallozzi, rende omaggio ad uno dei più importanti attori del cinema italiano, annoverato tra i “colonnelli della commedia all’italiana” affiancando attori del calibro di Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Marcello Mastroianni e Alberto Sordi. Ugo Tognazzi ha avuto una lunga carriera cinematografica, recitando in circa 150 film girati tra gli anni ‘60 e ‘80, molti da protagonista. Tra le pellicole più celebri si annoverano la trilogia di Amici miei, La grande abbuffata o Il vizietto. Altri titoli passati alla storia sono: La marcia su Roma, Questa specie d’amore e Romanzo popolare. Pellicole di successo che gli hanno permesso di vincere anche numerosi riconoscimenti. Ha vinto infatti tre David di Donatello come migliore attore protagonista con i film L’immorale (1967), La califfa (1970) e Amici miei (1975). Poi quattro Nastri d’Argento con Una storia moderna: l’ape regina (1963), Io la conoscevo bene (1965), La bambolona (1969) e La tragedia di un uomo ridicolo (1981). Ha trionfato anche al Festival di Cannes ottenendo una Palma d’oro per il film La tragedia di un uomo ridicolo (1981) come migliore interpretazione maschile.

Nelle pagine del quarto numero di “Visioni di Cinema”, edito da Ali Ribelli, al quale hanno partecipato i critici cinematografici Gianmarco Cilento, Manuela Giordano, Domenico Livigni, Gordiano Lupi, Francesco Mattana, Domenico Palattella, Davide Persico, la figura di Ugo Tognazzi viene affrontata non solo dal punto di vista cinematografico ma anche nei suoi trascorsi nel varietà e nella televisione, non mancando anche approfondimenti sulla sua vita privata e alle sue pellicole firmate come regista. Insomma, un volume completo che mira ad avvicinare non solo gli appassionati ma anche i nuovi spettatori.

Il libro, edito da Ali Ribelli, è disponibile in prevendita sul sito www.aliribelli.com e tra pochi giorni sarà disponibile in tutti gli store online e nelle librerie.

Intanto, sono già aperte le iscrizioni per la XI edizione di Visioni Corte International Short Film Festival, con il sostegno della Direzione Generale Cinema – Ministero della Cultura e della Regione Lazio, che si svolgerà a fine settembre presso il Cinema Teatro Ariston di Gaeta (LT). Possono partecipare alla selezione le opere realizzate in Italia o all’estero a partire da Gennaio 2021. Le opere straniere, per poter essere ammesse, devono essere obbligatoriamente sottotitolate in italiano. Tutti i video dovranno avere una durata massima di 20 minuti e potranno essere inviati attraverso piattaforme internazionali quali www.clickforfestivals.com, www.filmfreeway.com e www.festhome.com sulle quali caricare il proprio cortometraggio in file mp4.

Cinque in tutto le sezioni alle quali partecipare: CortoFiction Italy, rivolta a qualsiasi tematica e genere e dedicato esclusivamente a film italiani; CortoFiction International, rivolta esclusivamente a film stranieri; CortoDoc per documentari o reportage, di qualsiasi genere; CortoAnimation, dedicata a storie di animazione di qualsiasi genere e realizzate con qualsiasi tecnica, anche la stop-motion; Kiddos - Kids of the world, rivolta a qualsiasi tematica e genere i cui protagonisti sono unicamente bambini o adolescenti; CortoVirtual, dedicata specificatamente ai cortometraggi visibili con l’uso degli speciali Oculus a realtà aumentata (VR).

Undici i premi speciali riferiti solo alla categoria CortoFiction (Italia e International) e Kiddos in gara: Migliore sceneggiatura, Migliore fotografia, Miglior regia, Miglior montaggio, Miglior attore protagonista sezione Italia, Miglior attrice protagonista sezione Italia, Miglior attore protagonista sezione International, Miglior attrice protagonista sezione International, Miglior interpretazione Kiddos, Migliore musica originale (eleggibile anche nella sezione CortoAnimation), Premio giuria popolare e Premio FEDIC – Federazione Italiana dei Cineclub.

22/03/2022, 10:04