I Viaggi Di Roby

AMORE TOSSICO - La versione restaurata_in Blu
Ray solo con il crowdfunding Start Up


AMORE TOSSICO - La versione restaurata_in Blu Ray solo con il crowdfunding Start Up
Grazie ad un nuovo master HD della versione restaurata reso disponibile da Surf Film, CG Entertainment ha lanciato la campagna di crowdfunding START UP! per pubblicare per la prima volta in alta definizione Blu Ray l’esordio alla regia di Claudio Caligari, “Amore tossico”, in edizione limitata e numerata accompagnata da un booklet esclusivo.

Solo al raggiungimento di 300 pre-acquisti effettuati entro il 2 giugno da questo link https://www.cgentertainment.it/film-dvd/amore-tossico/f6522 “Amore tossico” sarŕ pubblicato in Limited Edition Blu-Ray Numerata, con il nome dei partecipanti al crowdfunding stampato all’interno del cofanetto e Booklet da collezione.

L'edizione conterra:Blu-ray da nuovo Master HD della versione restaurata; Slipcase di cartone con artwork originale; Artwork alternativo per la cover dell’Amaray interno; Numerazione della copia limitata ai primi 500 PZ; Il nome di tutti i partecipanti al crowdfunding all'interno della confezione; BOOKLET cartaceo e fotografico a cura di Davide Pulici.

Il restauro č stato realizzato nel 2021 dal Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale a partire dal negativo originale 16mm messo a disposizione da Surf Film. Per il sonoro č stata utilizzata la colonna magnetica conservata presso la Cineteca Nazionale. Tutte le lavorazioni sono state eseguite presso il laboratorio L'Immagine Ritrovata.

La versione restaurata del film č stata presentata in anteprima ad ottobre 2021 ad Alice nella Cittŕ - sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma.

Il maestro Marco Ferreri sostenne e promosse il progetto dell’esordiente Caligari, e fece da tramite con il produttore Giorgio Nocella che permise di completare il film nel 1983. “Amore tossico” - co-sceneggiato dal sociologo Guido Blumir e con le musiche di Detto Mariano - venne presentato fuori concorso alla Mostra di Venezia, generando un grande dibattito e lasciando un segno indelebile nel panorama cinematografico italiano. Destinato a diventare un cult movie, “Amore tossico” non lasciň indifferente neanche la platea internazionale: venne infatti premiato al Festival di Valencia e la co-protagonista, Michela Mioni, vinse il premio come migliore interprete al Festival di San Sebastian. Dopo poco perň la distribuzione del film trovň diversi ostacoli. Passarono anni prima che il regista potesse completare il suo secondo lavoro, “L’odore della notte”(1998), cui seguirŕ solo nel 2015 “Non essere cattivo”.

“Amore tossico” resta ancora oggi un film-simbolo del cinema italiano anni ’80, che testimoniň in tempo reale, in maniera cruda e senza pietismo, un fenomeno complesso e scioccante come quello della dipendenza dall’eroina.

Ostia, un gruppo di tossicodipendenti si trascina un giorno dopo l’altro fra accattonaggi, furti piccoli e grandi, rapine, prostituzione, con l’unico scopo di procurarsi una dose. Due ragazzi del gruppo, Cesare e Michela, percependo la profonditŕ dell’abisso nel quale stanno affondando, tentano disperatamente di uscire dal giro una volta per tutte.


Clip versione restaurata "Amore Tossico"


06/05/2022, 13:36