I Viaggi Di Roby

UNA STORIA IN PUNTA SOTTILE - La bella grafia


Il documentario di Enza Negroni sull’arte della calligrafia vede protagonista Barbara Calzolari, artista calligrafa bolognese di fama internazionale, prima e unica Master Penman italiana. Una produzione Proposta Video.


UNA STORIA IN PUNTA SOTTILE - La bella grafia
Barbara Calzolari, "Una Storia in Punta sottile"
Un mondo inedito quello raccontato in "Una storia in punta sottile", quello della calligrafia, un’arte, una “scuola” di costanza, impegno, studio continuo. Attraverso la guida dell’artista calligrafa piů apprezzata al mondo Barbara Calzolari, la regista Enza Negroni svela i segreti, gli strumenti, penne, pennini e inchiostri, la storia e i numerosi campi di applicazione di questa tecnica considerata da molti ormai “datata”: dal marketing ai tatuaggi, dal design ai manoscritti di grande valore come l’enciclica “Deus Caritas est” di Papa Benedetto XVI interamente trascritta in un carattere gotico proprio dalla Calzolari.

Proprio come l’apprendimento della calligrafia, un processo lento e meticoloso, anche il documentario ha dei tempi dilatati e ripercorre le diverse tappe della carriera della prima e unica Master Penman italiana, nominata dalla scuola americana IAMPETH, che attraverso le sue riflessioni e i ricordi delinea anche la storia di quest’arte antica e affascinante apprezzata anche da Steve Jobs che studiň con grande interesse, dichiarando nel famoso discorso ai neolaureati a Stanford nel 2005 che senza quelle lezioni non sarebbe riuscito a creare dei caratteri cosě belli per la scrittura elettronica.

Anche se la materia puň sembrare all’apparenza poco attraente per un documentario “Una storia in punta sottile” č un racconto stimolante, fatto, tra le altre cose, di segni tracciati dai pennini e dai pennelli, del rumore caratteristico della punta sottile che si muove sulla carta, lasciando indelebile una parola, una frase dietro la quale c’č un grande lavoro “che sviluppa il contatto tra gli occhi, il cuore, le mani e ci insegna ad avere pazienza”. Barbara Calzolari incontra chi ha fatto parte del suo percorso, da uno dei suoi insegnanti, l’illustratore Roberto Canaider, al calligrafo della Casa Bianca Michael Sull, fino al text artist e tra i suoi maestri piů importanti Brody Neuenschwander, con il quale ha organizzato una mostra sui filosofi classici e contemporanei, dimostrando la “fama” mondiale di questa tecnica studiata da pochi ma importante per mantenere il contatto con il passato, con la storia e con la bellezza.

11/05/2022, 08:04

Caterina Sabato