I Viaggi Di Roby

RIVER FILM FESTIVAL 16 - I vincitori


RIVER FILM FESTIVAL 16 - I vincitori
Miglior film SGUARDI ITALIANI
Verdetto incerto fino all’ultimo. Mark Craig, presidente della giuria del RiFF, ha detto: "Eravamo così indecisi sul nome del vincitore che abbiamo deciso di assegnare due Golden River ex aequo a due opere talmente belle e diverse fra loro da meritare entrambe il massimo riconoscimento"

Il premio per il miglior corto italiano va così ex aequo a:

ACQUA CHE SCORRE NON PORTA VELENO di Letizia Zatti: una storia avvincente, dal forte stile visivo, piena di idee creative e di immagini evocative e piene di sentimento.
LEGGERO LEGGERISSIMO di Antimo Campanile: una storia emotivamente potente, abilmente stratificata e toccante con personaggi ben sviluppati; recitazione impeccabile.

Il premio del pubblico è stato assegnato a BUONACREANZA di Gianfranco Antacido.

Miglior film ORIZZONTI INTERNAZIONALI

MIDDLE EASTERN STORIES: FATHER di Reza Daghagh / Iran 2021: la storia straziante di un gruppo di rifugiati all’interno di un camion mentre cercano di iniziare una nuova vita. Nel ristretto spazio narrativo, è quasi uno spettacolo teatrale. Sound design intelligente, volutamente claustrofobico.

Menzione speciale della giuria a PLAYTHING di Nima Rahimpoor / Iran 2022.

Il premio del pubblico è stato assegnato a due film russi: NEVESOMOST di Ivan Sosnin e ORDINARY WEDDING di Irina Khodyush.

Miglior film SCUOLE DI CINEMA

ALONE TOGETHER di Aglaja Filipovic / Serbia 2021: un affascinante film in bianco e nero sulla storia di due sconosciuti costretti a condividere una stanza d’albergo. Scrittura e montaggio vicini alla perfezione.

Il premio del pubblico è stato assegnato a TERRA DEI PADRI di Francesco Di Gioia / Italia 2021.

Miglior film ANIMAZIONE

LOVE, DAD di Diana Cam Van Nguyen / Repubblica Ceca 2021: pochi potrebbero non rimanere commossi da questa avvincente storia autobiografica basata sulla relazione tra una figlia e un padre assente. Film realizzato in tecnica mista, mescolando in modo armonico e affascinante stop-motion, rotoscopio, video e compositing digitale, per uno stile visivo originale e multistrato.

Il premio del pubblico è stato assegnato a NEW EYES di Valeria Degli Agostini / Italia 2021.

Miglior film DOCUMENTARI

GOLPE DE VIDA Luis & Andrés Rodríguez / Venezuela 2021: fin dal primo minuto, la giuria è stata affascinata dalla straordinaria fotografia in bianco e nero. La boxe come metafora della vita è rappresentata attraverso una serie di ritratti e il ring diventa una zona franca per l’empowerment al di là di generi, età e capacità. Personaggi, regia, montaggio e suono eccellenti.

Menzione speciale della giuria a PODLASIE GRANICA ŚWIATÓWdi Katarzyna Lazzeri / Polonia 2021.

Il premio del pubblico è stato assegnato a I DON’T WANT TO BE A HUMAN ANYMORE di Martina Selva / Italia 2021.

Miglior film QUEER SHORTS

NAKED MEN IN THE WOODS di Paul Ploberger / Austria 2022: racconto surreale, ironico e comico di una coppia sposata che affronta delle scelte. Per il marito si tratta di dire alla moglie che è innamorato di un uomo; per la moglie si tratta di nascondere un difficile intervento chirurgico e anche di riguadagnare il suo desiderio sessuale. Il film è stato premiato per aver saputo affrontare temi importanti con lo stile della commedia, il cui humor è costruito con un perfetto ritmo di montaggio e di narrazione, con dialoghi pungenti e convincenti.

Menzione speciale della giuria a NURRADIN di Daniele Trovato / Italia 2021.

Il premio del pubblico è stato assegnato a LIA NON DEVE MORIRE di Alfonso Bergamo.

Infine, il pubblico ha assegnato i riconoscimenti nelle due sezioni di sua esclusiva competenza:

VIRTUAL REALITY: 33/16 di Marco Fabbro / Italia 2021.

EUROPEAN FESTIVALS IN FOCUS: THE ORANGE CHILD di Alexandre Desane / Francia 2020 e

THE SHOES OF A LITTLE GIRL di Kedar Shrestha / Nepal 2019.

04/07/2022, 08:28