!Xš‚‰

NUOVI MONDI FILM FESTIVAL 11 - I vincitori


NUOVI MONDI FILM FESTIVAL 11 - I vincitori
La giuria del concorso doc dell'undicesima edizione del Nuovi Mondi Film Festival, composta da Luca Olivieri, Olivia Buttafarro e Roberto Monaco, ha decretato i vincitori del festival.

Premio Migliore Film
LASSÙ di Bartolomeo Pampaloni
Motivazione: Perché in ciascuno di noi dovrebbe abitare un “muratore spirituale”. Dai quartieri popolari di Palermo al Monte Gallo, che sovrasta la città con il suo osservatorio militare abbandonato, senza alcun intento antropologico o folkloristico, Lassù ci racconta di una relazione fra luoghi disposti su due piani a portata di sguardo, ma lontani anni luce, come una società brulicante e un altrove popolato solo da chi ha scelto di allontanarsene. Da venticinque anni Nino, [Isravele – Elevarsi letto al contrario], ex muratore dalla sapiente manualità, porta da solo sacchi di pietre e cemento dal mare fino in cima al monte, senza alcun interesse personale ma solamente per rispondere a quella che ritiene una chiamata. L’archetipo dell’artista che non si esprime per il riconoscimento personale. Un’idea di arte che sentiamo molto vicina.

La giuria ha inoltre assegnato due premi speciali:

Premio Speciale della Giuria
HEY GUNESH di Marita Tevzadze, Ana JegnaradzeIran
Motivazione: La storia di amore di un padre verso la propria figlia. Un amore che trasforma un destino segnato in riscatto e speranza per una vita migliore. Cinema e poesia di alto livello.

Premio Speciale della Giuria
BROTHERHOOD di Francesco Montagner
Motivazione: Perché è un film che incarna il cinema del reale più puro: con questo racconto di formazione, il regista ci restituisce un documentario nello spirito, che tratteggia con leggerezza e profondità al contempo, i cambiamenti di tre fratelli che, lontani dalla tracotanza del padre, severo predicatore islamista, si scoprono giovani adulti e ci raccontano una vita, come noi, forse non siamo più in grado di immaginare.

10/07/2022, 09:56