Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

VENEZIA 79 - "Il Paese delle Persone Integre" in Burkina Faso


Alle Giornate degli Autori anche il documentario diretto da Christian Carmosino Mereu che racconta le rivolte del Burkina Faso


VENEZIA 79 -
Un'esperienza vissuta sul campo, ripresa, ragionata, raccontata dopo averne seguito a lungo gli sviluppi: si concentra sui mesi tra l'ottobre 2014 e la fine del 2015 il documentario "Il paese delle persone integre" di Christian Carmosino Mereu, dedicato alle vicende politiche del Burkina Faso (il titolo la traduzione letterale del nome del Paese).

Un inizio shock per lo spettatore, con tumulti di piazza, una fuga e gli spari (anche) contro la troupe: un inizio da cui il regista prende (letteralmente) una pausa per ricominciare a ragionare e da l - passando anche con valenze simboliche dal bianco e nero iniziale al colore del resto del racconto - spiegare al pubblico cosa sia successo.

La sua voce, emozionata e "vera", analizza ci che vediamo, presenta i vari personaggi intervistati, collega gli eventi e anticipa le svolte, tante, che sono avvenute prima e dopo la caduta nella capitale Ouagadougou di una dittatura al potere da 27 anni. I volti di chi ha guidato la rivolta senza armi, le speranze di chi ha rischiato la vita per cambiare le cose, l'impegno di chi ci ha provato davvero: sono alcuni dei tanti ingredienti di un racconto che appassiona, di una storia adeguatamente ragionata (l'autore ha seguito negli anni successivi gli sviluppi delle vicende, fino all'ultimo colpo di stato del 2022, ma le immagini che vediamo si fermano al 2015).

Ben scelti anche i protagonisti: un musicista rivoluzionario, un ingegnere candidato alle elezioni, un minatore disoccupato per cause politiche e una madre. Dalle loro parole e dai loro volti si parte, le loro parole e i loro volti restano impressi nella memoria.

04/09/2022, 19:02

Carlo Griseri