Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

FEDERICO PEDROCCHI - A Milano tra scienza e fantascienza


FEDERICO PEDROCCHI - A Milano tra scienza e fantascienza
Perché gli alieni (tra cui E.T.) sono rappresentati nell’immaginario collettivo nudi? La fantascienza utilizza criteri scientifici? Quali donne prima della Cristoforetti sono andate nello Spazio?

A questi e a molti altri quesiti il pubblico di Cineteca Milano MIC troverà risposta durante i 3 incontri “semiseri” condotti da Federico Pedrocchi, giornalista e divulgatore scientifico, co-conduttore della trasmissione Due pesi due misure su Radio 24 a partire da sabato 28 gennaio.

Al termine di ogni incontro seguirà un film a tema: in programma Mars Attacks di Tim Burton, Gravity di Alfonso Cuaròn e Barbarella di Roger Vadim.

IL CALENDARIO
Sabato 28 gennaio ore 17.30
LO SAI PERCHÉ GLI ALIENI (TRA CUI E.T.) SONO RAPPRESENTATI NELL’IMMAGINARIO COLLETTIVO NUDI?
“In realtà non c’è una risposta definita e univoca. Ne discuteremo insieme. Il tema è ampio e fa parte anche di altri filoni cinematografici, nei quali si ha a che fare con buoni e cattivi.” F.P.

A seguire
Mars Attacks!
Tim Burton, USA, 1996, HD, 106’. Int.: Jack Nicholson, Glenn Close.
La terra è invasa dai marziani con armi imbattibili e un crudele senso dell'umorismo. Divertentissima commedia nera, omaggio ai film di fantascienza di serie B, interpretata da un cast di prim’ordine.

Sabato 4 febbraio ore 17.30
FANTAPOCOSCIENZA
“Nei film di fantascienza degli anni ‘50, ‘60, ‘70, la scienza è stravolta o addirittura completamene ignorata. Non v’è dubbio che tale alterazione abbia influito sulla mancanza di una cultura scientifica del largo pubblico. Il problema è che anche nella produzione cinematografica più recente notiamo la presenza di notevoli alterazioni.” F.P.

A seguire
Gravity
Alfonso Cuarón, USA/UK, 2013, HD, 91’, v.o.sott.it. Int.: Sandra Bullock, George Clooney, Ed Harris.
Rimasti alla deriva nello spazio in seguito a un incidente, gli astronauti Ryan Stone e Matt Kowalski cooperano per sopravvivere. Il film ha vinto 7 Oscar: Miglior regia, Miglior montaggio, Miglior fotografia, Miglior colonna sonora orignale, Miglior sonoro, Miglior montaggio sonoro, Migliori effetti visivi.

Sabato 18 febbraio ore 17.30
LE DONNE NELLO SPAZIO
“C’è una traccia precisa, un mix di larvato femminismo e di consistente maschilismo, che attraversa la cinematografia di fantascienza. Il genere, del resto, si prestava e si presta. Sulla presenza delle donne, poi, decenni fa si contava per proporre qualche sequenza sexy che in tutti gli altri film era totalmente impraticabile.” F.P.

A seguire
Barbarella
Roger Vadim, tratto dall’omonimo romanzo di Jean-Claude Forest, Francia/Italia, 1968, HD, 98’. Int.: Jane Fonda, John Phillip Law, Anita Pallenberg.
Barbarella, un’astronauta che viene dal futuro, è sulle tracce dello scienziato malvagio Durand Durand, che minaccia di riportare il male nella galassia con il suo Raggio Positronico.

16/01/2023, 10:51