Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

UN VIAGGIO FRA CASINO' E CINEMA - Passando per la gamification


In un mondo iperconnesso e ogni giorno più digitalizzato, ci troviamo costantemente sottoposti a stimoli di diversa natura, che ci raggiungono mentre stiamo svolgendo le operazioni più banali, conquistando parte della nostra attenzione o, talvolta, una porzione del nostro inconscio.


UN VIAGGIO FRA CASINO' E CINEMA - Passando per la gamification
Leonardo Di Caprio e Kate Winslet in "Titanic"
La maggior parte delle volte non ci rendiamo neppure conto del ventaglio di informazioni che il nostro cervello sta elaborando e a quanti ambiti differenti facciano riferimento, ormai abituati a processare un’enorme quantità di informazioni e totalmente calati in quello che è, a tutti gli effetti, un vero e proprio nuovo modo di vivere il nostro tempo.

Un intreccio che fino a un decennio fa era impensabile e che invece ora è il nostro abituale modo di vivere e a cui si sono adeguate anche le varie sfere dell’intrattenimento.

Non a caso ci troviamo sempre più spesso di fronte a prodotti ibridi, come i film e i telefilm interattivi, in cui non siamo più solo chiamati a prestare attenzione alla trama e ad apprezzare regia e fotografia, ma ad interagire in modo attivo con lo schermo che ci troviamo davanti. E lo facciamo operando scelte che andranno a influenzare la trama e lo sviluppo stesso della storia, decisioni che ci mettono al centro dell’esperienza, come in un vero e proprio gioco.

Ed è di questo che, sostanzialmente, si tratta: una delle tante declinazioni della gamification. Che altro non è che l’utilizzo e l’applicazione di tecniche e principi propri del gioco e dei videogame in contesti però diversi da quello ludico. I campi di applicazione sono svariati: non solo cinema e TV, ma anche marketing, istruzione, fino ad arrivare addirittura al turismo.

Quello del gioco è un meccanismo vincente, che riesce ad appassionare anche oltre i propri confini e a conquistare l’attenzione, ed è per questo che viene adoperato per invitare gli utenti a partecipare più attivamente in una determinata attività.

Ma non è solo in questo modo che il settore del gioco e del cinema si intersecano: ce n’è uno molto più classico, i cui principi però non affondano lontano da quelli finora analizzati.

All’interno dei palinsesti dei più popolari casinò digitali disponibili in Italia, possiamo infatti trovare un impressionante numero di titoli ispirati al mondo del cinema. Non è una novità questa: successi come Ghostbusters, kolossal come Titanic e cult come Baywatch hanno ispirato slot machine largamente apprezzate nel panorama del gioco online.

Una testimonianza che i due settori si intersecano da moltissimo tempo e che la tecnologia non fa che alimentare prodotti ibridi e trasversali a più ambiti. Cinema e casinò condividono, infatti, da sempre una relazione molto stretta e i giochi su licenza, come quelli ispirati ai film, devono coinvolgere anche il titolare dei diritti legali - in questo caso della pellicola - e soddisfare le sue aspettative. Questo ulteriore riscontro non fa che innalzare la qualità del prodotto che, all’uscita sul mercato, sarà stato approvato da due diversi team di specialisti e dunque pronto a non deludere le aspettative di giocatori e cinefili.

Un giusto compromesso che non solo accontenta e diverte gli appassionati di entrambi gli ambiti, ma coinvolge nel gioco anche nuovi utenti appassionati del grande schermo.

27/01/2023, 19:34