!Xš‚‰

AAMOD - A Torino il 23 febbraio la presentazione degli Annali 22


AAMOD - A Torino il 23 febbraio la presentazione degli Annali 22
L'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, cineteca che conserva rari e importanti film della Resistenza italiana e della Storia contemporanea, è lieta di ospitare un'iniziativa che coinvolge direttamente l'AAMOD. Sul tema "Algeria 60 anni dopo" si svolgerà infatti a Torino, presso la Sala Conferenze del Polo del '900, un evento che includerà il nuovo volume degli ANNALI AAMOD Con le mani libere. Il cinema italiano e la liberazione dell'Algeria e la proiezione del film documentario Les mains libres (Le mani libere) di Ennio Lorenzini, recentemente riscoperto proprio negli archivi AAMOD e restaurato dalla Cineteca di Bologna. Al dibattito sull'argomento, in programma giovedì 23 febbraio a partire dalle ore 16:30, parteciperanno Cecilia Pennacini (vice presidente di Ancr), Vincenzo Vita (presidente Aamod), i curatori del libro Paola Scarnati e Luca Peretti, lo storico Diego Guzzi (Unione Culturale Franco Antonicelli) e Karim Metref (educatore, scrittore e giornalista indipendente). Emilio Jona darà testimonianza del sul viaggio in Algeria compiuto nel 1961 con i Cantacronache (Sergio Liberovici, Michele Straniero) e con Paolo Gobetti, accompagnata da una piccola selezione dei canti raccolti durante il viaggio.

Il volume, pubblicato da Effigi editore, indaga sul rapporto tra il cinema italiano e la liberazione dell'Algeria, di cui ricorre il sessantesimo anniversario dell'indipendenza e si concentra in particolare sul film di Lorenzini. Nella prima parte del libro si racconta infatti la storia del cinema algerino delle origini e del suo rapporto con l'Italia, con un focus particolare sullo specifico contesto politico e culturale di intreccio tra i due Paesi: la lotta per l'indipendenza algerina, la solidarietà internazionalista degli anni Sessanta e le relazioni italo-algerine dell'epoca. In una seconda parte è invece analizzata da diverse prospettive la pellicola "Les mains libres" (titolo originale "Tronc de figuier") realizzata nel 1965 e prodotta dalla Casbah Fillm, analogamente coinvolta in quel periodo ne "La battaglia di Algeri" di Gillo Pontecorvo. Infine, un ritratto dello stesso Lorenzini attraverso la vita e le opere per far conoscere un regista oggi purtroppo dimenticato.

"In questo prezioso volume - dichiara Vincenzo Vita nella prefazione - si testimonia la potenza creativa e non meramente conservatrice degli archivi che, come affermava Zavattini, ci appaiono sempre più come esseri viventi, specialmente nella capacità, oggi attuale come non mai, del loro riuso creativo. Allo stesso tempo, sono meritevoli i numerosi spunti storici che offre per capire non solo il processo di liberazione di un paese della costa accanto, ma per documentare il significato profondo del sommovimento che toccò l'Africa in quel periodo, continente che via via rompeva le catene della cupa e violenta oppressione coloniale evocando l'universalità delle lotte di resistenza e liberazione".

Gli Annali fanno parte del progetto editoriale ultradecennale che l'AAMOD ha realizzato nel tempo attraverso varie collaborazioni con enti, istituzioni e ricercatori. La pubblicazione, a carattere scientifico, raccoglie i contributi di riflessione scaturiti da seminari, convegni, iniziative di formazione e si pone come obiettivo quello di divulgare le ricerche specialistiche condotte dalla Fondazione sui temi di principale interesse, quali il cinema documentario, il rapporto tra media e storia, l’uso degli audiovisivi nella comunicazione politica, etc. Un indice dei volumi realizzati finora dall'AAMOD è presente sul sito ufficiale all'indirizzo aamod.it/category/pubblicazioni/

Per maggiori informazioni sull'incontro: info@ancr.to.it

22/02/2023, 15:16