!Xš‚‰

THE JUNGLE - In sala a Modena


THE JUNGLE - In sala a Modena
Prosegue il viaggio del documentario The Jungle, diretto dal regista friulano Cristian Natoli, per le sale italiane: il film approda infatti anche a Modena martedì 4 aprile 2023 (ore 21) al Cinema FilmStudio 7B. Dopo la proiezione ci sarà un dialogo tra il regista e Mia Schiavone, coordinatrice per Cidas dei servizi SAI (Sistema di accoglienza e integrazione) del Comune di Bologna. L’evento è organizzato in collaborazione con Coop Alleanza 3.0, Legacoop Estense e Cidas.

Prodotto da Tesla production (Italia) e 4Film (Croazia) e distribuito da Emerafilm, il lavoro dà voce all’intenso racconto dell’esperimento culturale di teatro e integrazione della regista e attrice Elisa Menon con i protagonisti della jungle, luogo ai margini di Gorizia animato da migranti in cerca di un luogo, di una piazza che li accolga fuori dal lavoro e dagli orari restrittivi dei dormitori.

Coop Alleanza 3.0 sostiene e promuove la serata di presentazione e proiezione del film The Jungle in coerenza con i suoi valori che vedono la cultura come un veicolo di arricchimento e crescita personale e volano quindi di coesione sociale. Per la Cooperativa, infatti, la cultura è una delle principali chiavi per interpretare e costruire il futuro, creando un benessere diffuso per tutta la comunità. Coop Alleanza 3.0 sostiene e promuove momenti partecipati e condivisi come festival letterari e cinematografici, secondo l’approccio cooperativo per cui la cultura necessita di essere il più possibile condivisa per diventare conoscenza, esplorazione, e scoperta.

“Legacoop Estense – dichiara il Presidente Paolo Barbieri – da sempre sostiene la diffusione di una cultura inclusiva come parte integrante del suo impegno nei confronti della Comunità, ed è per questo ben lieta di sostenere e promuovere iniziative come questa: i valori della solidarietà, dell’accoglienza e della centralità della persona, sono tra i valori fondanti del movimento cooperativo.”

CIDAS è una cooperativa sociale che dal 1979 opera nell’ambito dei servizi alla persona. Conta quasi 1.600 lavoratori di cui 1.016 soci. Le donne occupate sono il 76%. Il 41% dei lavoratori e sotto i 40 anni. Oltre il 78% dei lavoratori è impiegato con contratto a tempo indeterminato. Opera in 11 province distribuite su 4 regioni: Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Nel 2021 ha realizzato un fatturato di quasi 57mln di euro. Gestisce servizi socio sanitari per persone anziane, persone con disabilità e persone con disagio mentale; gestisce servizi educativi, servizi di accoglienza e integrazione per migranti e servizi trasporti sanitari; infine essendo anche cooperativa di tipo B, gestisce attività finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Ha come principio fondante la centralità della persona pertanto è quotidianamente impegnata nel promuovere e salvaguardare i diritti della persona e si propone di agire sempre secondo i più alti livelli di condotta personale e professionale.

30/03/2023, 12:19