Festival del Cinema Cittŕ di Spello e dei Borghi Umbri
!Xš‚ť‰

TFF41 - A STRANGER QUEST di Andrea Gatopoulos


TFF41 - A STRANGER QUEST di Andrea Gatopoulos
A Stranger Quest, scritto e diretto da Andrea Gatopoulos, č stato presentato in concorso nella sezione Documentari Italiani del 41.mo Torino Film Festival, in anteprima assoluta per il pubblico.

La storia di David Rumsey che, dopo aver trascorso gli ultimi trent’anni ad accumulare una delle piů grandi collezioni di mappe al mondo chiamata la sua “poesia”, sul punto di compiere ottant’anni, si interroga con la fine vita sempre piů vicina. Confrontandosi con ricordi e affetti ed aiutato da oggetti, persone e intelligenze artificiali, in un personale viaggio in “second life” e “metaverso”, ritrova quell’entusiasmo per una nuova sorprendente ripartenza.

Un’opera-atlante di cui il regista Gatopoulos e il direttore della fotografia Antonio Morra hanno scelto di girare con lo sguardo dei cartografi in ricognizione: un’unica inquadratura per ogni scena, ripresa da ciň che i mappatori definiscono “point sublime”, il punto da cui č possibile non solo vedere meglio il territorio, ma anche rappresentarne la sua bellezza e generare forti emozioni .

La storia, infine, usando il punto di vista del navigatore satellitare, č raccontata da un’intelligenza artificiale, che prova ad interrogarsi su come la vita degli uomini e la loro felicitŕ si fondi su inspiegabili fantasie e su passioni e missioni personali, tracciando la distanza fondamentale tra l’uomo e qualunque macchina .

Commenta il regista, “Una volta conosciuto David e stabilita in poco tempo una forte intesa con lui, ho ritrovato nel racconto della sua ‘strana missione’ un fantasma, una traduzione, un ricollocamento del sentimento originale che spingeva gli uomini oltre il mondo conosciuto, alle grandi imprese e scoperte.In un mondo in cui lo scopo degli esseri umani sembra indebolirsi, incatenato alle leggi del mercato, della popolaritŕ e del successo. Il suo lavoro meticoloso, costante, ininterrotto e ossessivo per la cartografia, una materia oggi largamente trascurata e sostituita dai navigatori automatici, oltre che una storia affascinante č per me l’espressione straordinaria di una profonda connessione con l’esistenza e col senso della vita: a stranger quest”.

01/12/2023, 07:02

Luca Corbellini