Festival del Cinema Citt di Spello e dei Borghi Umbri
!X

TFF41 - CASTELROTTO, parlano Giacomelli e Tantucci


TFF41 - CASTELROTTO, parlano Giacomelli e Tantucci
Damiano Giacomelli e Denise Tantucci hanno portato al TFF41 il film "Castelrotto", opera prima del regista in cui l'attrice divide la scena con Giorgio Colangeli.

"Il film - spiega Giacomelli - nasce da un interesse che avevo una decina d'anni fa per le cronache sui giornali locali, cercavo storie dell'interno maceratese senza sapere bene che farne. Andando avanti ho iniziato a filtrarle con il punto di vista di un personaggio, che poi diventato Ottone ma di cui non ero ancora pienamente consapevole. Gradualmente l'ho costruito e mi ha coinvolto molto a partire dalle sue contraddizioni, da lui nato l'universo corale intorno".

Giacomelli confida di sentirsi "privilegiato per il cast del film, non era scontato che si arrivasse a tanto, una piccola produzione. Per ciascun personaggio c' stato un lavoro autonomo, Giorgio ha letto la sceneggiatura tra i primi, ho sentito che era molto vicino a Ottone. Con Denise abbiamo iniziato successivamente: secondo me il suo personaggio uno dei pi complessi, interviene in una porzione molto delicata del film ma ha una centralit assoluta, porta un punto di vista esterno alla storia e fa scricchiolare alcune dinamiche. Tutto in fase di casting e set stato sereno, liscio".

"Confermo tutto!", aggiunge Denise Tantucci. "E' stato molto interessante perch sono esterna sia geograficamente (vengo da Bologna nel film) sia anagraficamente, perch sono la pi giovane. Il mio personaggio scettico e ha la saccenza di chi studia e non ha ancora messo le mani in pasta nella realt: stato divertente avere questi scontri forzati con il personaggio di Ottone, essere cos fastidiosa... mi piaciuto essere quella che scombinava un po' le cose! Giorgio poi stato bravissimo con l'accento: romano e doveva trovarlo, io invece sono marchigiana e non dovevo averlo! Ricordo un set freddissimo ma divertente, poi ogni giorno succedeva qualcosa in questo piccolo paesino per cui ogni giorno di set era un evento...".

Il film stato girato nel piccolo borgo marchigiano di Torchiaro. "Ma prima di trovarlo ne avr visti una quarantina!", spiega il regista. "L ho anche trovato alcuni attori non professionisti per il film, tutti disponibili a lavorare insieme, si creata una magia vera sul set. Speriamo esca presto in sala il film, anche se sappiamo che sar dura trovare schermi disponibili ma ci proviamo. E poi a Torchiaro ovviamente faremo una grande proiezione con tutto il paese!".

29/11/2023, 08:34

Carlo Griseri