!Xš‚‰

SELFIE - Miglior cortometraggio al Nox Film Fest di Salto


SELFIE - Miglior cortometraggio al Nox Film Fest di Salto
Prima internazionale, primo premio! Il cortometraggio “SELFIE” diretto da Giulio Manicardi e prodotto da Aleo Film di Bologna, festeggia il nuovo anno con un importante riconoscimento vincendo il Premio Miglior Cortometraggio.
A pochi mesi di distanza dalla sua prima mondiale all’ultima edizione dello storico Trieste Science+Fiction lo scorso ottobre, dove si era fatto notare all’interno del panorama dei corti in concorso, la seconda opera del giovane regista vince il suo primo premio proprio alla sua prima internazionale.
Selezionato all’edizione, appena conclusa, del Nox Film Fest di Salto (Uruguay), festival dalla vetrina internazionale dedicato al cinema di genere e fantastico, tra i più noti del Sud America e membro dell’Alianza Latinoamericana de festival de Cine Fantàstico, il nuovo corto del regista modenese si è conteso l’ambito premio al fianco di autori internazionali provenienti da ogni parte del mondo come l’inglese “Villain” di Sparky Tehnsuko e lo spagnolo “Influencer” di Nerea Torrijos.

“La notizia della selezione ufficiale fu inaspettata, subito all’indomani della proiezione a Trieste. È stato bello vedersi in concorso a fianco di opere e autori che ammiro. Essere selezionato ad un festival permette di potersi confrontare con altre idee, altre sensibilità, altre narrazioni, e per me è fantastico!” - dice Giulio Manicardi dopo la notizia del premio.

A dare volto e corpo alla protagonista del corto sarà l’attrice ravennate Asia Galeotti, fresca di un
importante secondo posto al premio teatrale Wanda Capodaglio 2023 e reduce dal successo del
cortometraggio “Uruguay” di Andrea Simonella.
Asia Galeotti, attrice protagonista: “Sono molto contenta di poter continuare a lavorare sulla fragilità umana. Quando ho letto la sceneggiatura ho pensato ad un Black Mirror in versione italiana e la tematica della degenerazione delle tecnologie mi è particolarmente cara perché figlia della mia epoca, che ne è totalmente risucchiata

Alessandro Leo, produttore: “Un cortometraggio dove tecnica visiva, drammaturgia e recitazione, accompagnati dal montaggio e dalla colonna sonora originale, creano un’atmosfera di tensione, di agitazione, di inquietudine che porta lo spettatore a sentirsi protagonista di quanto sta accadendo. Un cortometraggio che racconta il tempo dell’oggi in un luogo che può essere ovunque, nella bassa emiliana come in America e che è privo di dialoghi; un cortometraggio la cui fruizione può essere la medesima in tutto il mondo. Tengo molto alla divulgazione legata ai social, specie verso i giovani che come me sono nati e cresciuti in questo mondo; Selfie potrà essere un importante mezzo per riflettere su questi temi. La notizia del premio è stata fantastica! Ci tengo a ringraziare tutta la nostra troupe, interamente composta da giovani professionisti del settore”.

23/01/2024, 09:57