I Viaggi Di Roby
locandina di "Sebastian0"

Cast

Con:
Marco Teti (Sebastiano)
Alessandro Carlini (soldato romano)
Adriano Fabbi (soldato romano)
Marta Reggio (Irene, la turista)
John Harding (il turista)

Soggetto:
Fabrizio Ferraro (II)
Marcello Fagiani

Sceneggiatura:
Fabrizio Ferraro (II)

Montaggio:
Fabrizio Ferraro (II)

Costumi:
Fratelli Nori

Fotografia:
Fabrizio Ferraro (II)

Suono:
Saverio Principini
Simone Frati

Produttore:
Fabrizio Ferraro (II)
Marcello Fagiani
Fabio Parente

Testo, immagine e composizione:
Fabrizio Ferraro (II)

Operatore steadycam:
Giancarlo Leggeri

Assistente operatore:
Pietro Laino

Trucco:
Sally Tomato

Produttore associato:
Luis Minarro

Sebastian0


Director: Fabrizio Ferraro (II)
Year of production: 2016
Durata: 89'
Tipology: documentario
Genres: arte/sociale
Country: Italia
Produzione: Boudu, Passepartout
Distributore: Boudu
Data di uscita: 15/03/2016
Aspect Ratio: HD 2k, b/n
Formato di proiezione: DCP, bianco/nero
Press office: Graziella Travaglini
Titolo originale: Sebastian0

Recensioni di :
- CINEMA DU REEL 38 - “SebastianO”, un film sulla circolarità
- SEBASTIAN0 - Il Cammino del martire e del turista

Storyline: Due storie attraversano il dipinto San Sebastiano di Andrea Mantegna. Due epoche diverse, ma uno stesso luogo: il Palatino a Roma. 2015 d.C. Marta e John. Turisti tra i turisti. Auricolari, guide: “Seguite l’ombrello o il foulard, guardate dove vi dico, ecco com’era la Roma antica. Bonjour, I’m sorry, Danke”. E loro, un uomo e una donna, passeggiano senza requie tra i resti che sono rovine, che diventano macerie o si innalzano a seconda di come vengono guardati, avvicinati. 287 a.C. Anche Adriano e Alessandro, soldati della guardia imperiale di Diocleziano, camminano senza sosta. Stesso luogo, un altro tempo. Il loro è un cammino pesante, rumore di catene, passi che affondano nel terreno. Sebastiano, imprigionato, li segue. Un circolo nel quale vittima e carnefici si confondono. Marta e John, dopo il tanto passeggiare riposano. Lasciano che il loro peso gravi sui resti. Trovano accoglienza nel luogo. Sebastiano, invece, viene precipitato a terra, giustiziato, più e più volte. Il tempo sembra fermarsi e lo spazio intorno inizia a girare vorticosamente, tra le foglie e il nero delle tombe. Nel bagliore improvviso della luce però Sebastiano si rialza ancora una volta e ricomincia a camminare. Alla ricerca, senza sosta.

Ambientazione: Roma / Anguillara (Cornazzano) / Barbarano

"Sebastian0" è stato sostenuto da:
Regione Lazio (Fondo regionale per il cinema e l'audiovisivo)
IMAIE


Video


Foto