Sudestival 2020
locandina di "Bee My Job"

Bee My Job


Regia: Paolo Caselli, Francesco Ferri
Anno di produzione: 2017
Durata: 14'
Tipologia: documentario
Genere: biografico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Associazione Cambalache, Dueotto Film
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Bee My Job

Sinossi: Abdul è un giovane rifugiato senegalese, proveniente da una famiglia contadina. A causa di problemi politici ha dovuto lasciare la sua terra e la sua famiglia. Bee My Job racconta la sua epopea: il suo rapporto con la terra di origine, il viaggio attraverso il deserto e il mare, la sua prigionia in Libia, l'incontro con lo sconosciuto, con altre culture e il suo arrivo in Italia. Oggi Abdul, grazie al supporto dell'associazione Cambalache e il progetto Bee My Job lavora come apicoltore in Piemonte. Qui ha ricostruito piano piano delle relazioni, una stabilità emotiva, delle amicizie e un lavoro.Le api, con il loro instancabile lavoro di impollinazione sono parte essenziale del ciclo della vita. L’apicoltura costringe a capire che ogni creatura gioca il suo ruolo nel tenere in equilibrio un sistema. Le doti fecondatrici di questi piccoli insetti portano un messaggio rivoluzionario: per creare valore si deve lasciare spazio alle contaminazioni. I flussi migratori, allo stesso modo, mescolano informazioni umane garantendo la sopravvivenza e la varietà della cultura umana. Lasciano spazio alla contaminazione culturale. Quando il proprio habitat naturale è attaccato da agenti esterni, si può ricominciare a vivere in ambienti diversi.

Sito Web: https://www.facebook.com/beemyjobilfilm/

Ambientazione: Piemonte

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto

Notizie