I Viaggi Di Roby
locandina di "Hikikomori"

Hikikomori


Director: Marco Prati (opera prima)
Year of production: 2006
Durata: 76'
Tipology: lungometraggio
Genres: comico
Country: Italia
Produzione: DM Communication
Distributore: Digima
Data di uscita: 15/06/2007
Aspect Ratio: HD24p
Formato di proiezione: HD720p/24fps, colore
Press office: Lo Scrittoio
Titolo originale: Hikikomori

Storyline: Un ragazzo trentenne, introverso e solitario, vive in un piccolo appartamento di una grande metropoli e lavora come commesso in un negozio di elettronica di consumo. Nel percorso casa-lavoro non vede mai la luce del sole, non ha nessun contatto con l’esterno. Le sue relazioni interpersonali nascono e niscono nelle chat su internet, e
anche tutto ciò di cui ha bisogno lo acquista in rete o per corrispondenza. La sua vita è totalmente vincolata dalla tecnologia: sembra aetto dalla patologia che in Giappone chiamano "hikikomori".
Nel tragitto in metropolitana vede sempre facce diverse, ma che sembrano sempre le stesse. Percepisce voci, frasi, espressioni, sensazioni, ma non riesce a trarne alcun significato. Un giorno nota una ragazza, seduta esattamente di fronte a lui. Si scambiano sguardi, si scrutano, è più curiosità che attrazione. Scendono alla stessa fermata, ma all'uscita i due prendono strade diverse. Per lui torna a essere solo una delle tante facce della metropolitana. A casa tenta di cercare la ragazza su internet: nelle banche dati di single, nei siti web per incontri, nei siti di annunci... Nessun tentativo è fruttuoso: si rende conto che evidentemente quella ragazza vive esclusivamente nel mondo “reale”, e sembra rassegnato. Ma casualmente un giorno...

Note:
"Hikikomori" è una parola giapponese che significa "isolarsi, stare in disparte" e fa riferimento a quella patologia frequente in Giappone ma ormai in tutto il mondo in cui si rifiuta la vita pubblica chiudendosi in sé stessi. Il protagonista soffre di questa forma di autoemarginazione, uscendo di casa solo per andare al lavoro.
"Hikikomori" è il primo film in alta definizione a essere tenuto in programmazione nelle sale del circuito Digima. Altra novità assoluta è la dipsonibilità, oltre al DVD, del DVD-HD, ovvero un DVD dati con un file in alta definizione in formato QuickTime con l’avanzato codec H.264 riproducibile da qualsiasi computer di ultima generazione.


Video


Foto