I Viaggi Di Roby

Al via la 5. Edizione del "Magna Graecia Film Festival"


Al via la 5. Edizione del
Ettore Scola e Gianvito Casadonte
Proiezioni, incontri, conferenze, tavole rotonde, anteprime. La 5. Edizione del Magna Graecia Film Festival, evento cinematografico volto a dare risalto alle opere prime nazionali, avrà inizio domani sera alle ore 21:00 presso l’anfiteatro della Villa Comunale di Soverato (CZ). Per la serata di apertura è previsto uno speciale omaggio al maestro Dino Risi, scomparso lo scorso 7 giugno, che verrà ricordato con la proiezione de “Il Sorpasso”, uno dei più grandi capolavori della commedia all’italiana, di fronte a un pubblico che comprende colleghi e amici del defunto regista. Saranno presenti infatti Ettore Scola, dieci volte sceneggiatore e una volta co-regista per Risi e Ugo Gregoretti che, insieme al regista Andrea Manni e a due giornaliste di importanti testate nazionali, Laura Delli Colli per “Panorama” e Silvia Bizio per “La Repubblica”, andranno a formare la giuria del MGFF. Dieci sono quest’anno le pellicole in concorso ,che spazieranno dal dramma, "Una Notte", alla commedia ,"Come tu mi Vuoi","Lascia Perdere, Johnny","Lezioni di Cioccolato","Non c'è più Niente da Fare","Notturno Bus","Parlami d'Amore" e "Ultimi della Classe", passando per il noir, "La Ragazza del Lago" e "Cemento Armato". Le due direzioni che il direttore artistico Gianvito Casadonte ha scelto di seguire per segnare il definitivo salto di qualità per un festival ancora molto giovane sembrano essere il cercare di creare un connubio tra le arti e nello stesso tempo approfondire tematiche difficili e quotidiane. Proprio per questo, giovedì 24 luglio, al termine della proiezione del film “Lascia Perdere, Johnny” di Fabrizio Bentivoglio si esibirà la Piccola Orchestra Avion Travel, che comprende il chitarrista Fausto Mesolella, autore della colonna sonora. Tre saranno gli incontri d’eccezione. Nel pomeriggio del 23 luglio, sarà presente a Soverato la dott.ssa Luisa Morgantini, Vice-Presidente del Parlamento Europeo con l'incarico delle politiche europee per l' Africa e per i diritti umani. Nel corso dell’incontro sarà proiettato in anteprima nazionale, il docu-film di due giovani cineaste afgane, Roya e Alka Sadat, dal titolo “Essere Donne ad Herat”, documentario riguardante le problematiche riscontrate dalle donne Afgane nel loro paese. La Morgantini , insignita negli anni con la “Colomba d'Oro per la Pace” e selezionata tra le 1000 donne nel mondo candidate al Premio Nobel per la Pace, darà un grosso contributo per illustrare una delle più difficili pagine della storia contemporanea. Sulla stessa linea si pone l’incontro con Matteo Garrone, regista del film “Gomorra”, un successo di critica e pubblico che sarà proiettato fuori concorso la sera del 27 luglio. Sara quella l’occasione per allestire una tavola rotonda riguardante la legalità e già nei giorni scorsi il sindaco di Soverato Raffaele Mancini si è detto "più che soddisfatto per un momento di così elevato valore culturale". Nella giornata del 24 luglio sarà presente a Soverato il maestro Mario Monicelli che recentemente ha scelto il direttore artistico Gianvito Casadonte e la sua “Inspire Production” per produrre il suo ultimo lavoro, un docu-film dal titolo provvisorio “Monti”, che racconta alcuni frammenti di vita quotidiana nel quartiere romano Rione Monti e del quale probabilmente verrà mostrata un’anteprima. A seguire giornalmente lo svolgersi dei lavori sarà la Rai attraverso tre momenti: Rai 3 provvederà ad allestire dei collegamenti in diretta da Soverato, attraverso il Tg3 Calabria che darà spazio alle 14:00 agli ospiti della kermesse, Rai Sat Cinema World provvederà a inserire in palinsesto dei servizi giornalieri, dando spazio ad approfondimenti ed interviste e Rai1 dedicherà degli speciali all’interno della trasmissione Uno Mattina. Tra i premi maggiori quest’anno ne verrà insignito uno recante il nome di Pier Todeschini, storico fondatore del Festival di Annecy, scomparso nell’agosto dello scorso anno, che servirà a sottolineare il gemellaggio tra il MGFF e il Festival francese dedicato al cinema italiano, ormai consolidato da molti anni. Numerosi saranno gli ospiti che animeranno gli incontri-dibattito al termine delle proiezioni. Tra i nomi sicuri ci sono già quelli di Sara Tommasi, protagonista di “Ultimi della Classe” di Luca Biglione, Giorgio Faletti, il terribile “Primario” di “Cemento Armato” di Marco Martani, Anna Falchi, che presenterà la serata finale e soprattutto la madrina di quest’anno, Rosalinda Celentano, attrice capace di prestarsi a ruoli comici come quello di Gianna in “Paz” di Renato De Maria o totalmente drammatici come il Satana della “Passione di Cristo” di Mel Gibson. Il programma di questa edizione del MGFF si presenta molto ricco e vario, ma a quanto pare le sorprese non sembrano finite…

19/07/2008, 08:00

Antonio Capellupo