I Viaggi Di Roby

I premi della 2. Edizione dell'Invisible Film Festival


I premi della 2. Edizione dell'Invisible Film Festival
Premio Migliore Film
Cover Boy di Carmine Amoroso
Per aver sapientemente raccontato uno spaccato di vita moderna all’interno della nostra società, dove il dramma del precariato e le difficoltà quotidiane creano una continua lotta per la sopravvivenza, per gli stranieri così come per gli Italiani.

Premio Migliore Sceneggiatura
Angelo Orlando e Valentina Carnelutti per la sceneggiatura del film Sfiorarsi
Motivazione: Per aver raccontato con profondità le contraddizioni dei sentimenti e aver coinvolto lo spettatore nell’imprevedibile gioco del destino con toni delicati e intensi al tempo stesso.

Premio Migliore Attore Protagonista
Luca Lionello per la sua interpretazione nel film Cover Boy di Carmine Amoroso
Per aver offerto un’interpretazione intensa ed emozionante, disegnando magistralmente la figura di un uomo dei giorni nostri per il quale i sogni adolescenziali lasciano tristemente il posto alla lotta per la sopravvivenza quotidiana.

Premio Migliore Attrice Protagonista
Valentina Carnelutti per la sua interpretazione nel film Sfiorarsi di Angelo Orlando
Motivazione: Per aver offerto un’ interpretazione assai convincente attraverso il proprio ruolo di donna all’apparenza fragile, ma in realtà sempre pronta a rimettersi in discussione ed a vivere i propri sentimenti senza remore.
Veronica Mazza per la sua interpretazione nel film Ci Sta Un Francese, Un Inglese e Un Napoletano di Edoardo Tartaglia
Motivazione: Per averci fatto sorridere, ridere ed, al contempo, riflettere su quanto grande possa essere l’amore di una donna per il proprio uomo.

Premio Migliore Attore Non Protagonista
Paolo Sassanelli per la sua interpretazione nel film Rosso Come il Cielo di Cristiano Bortone
Motivazione: Per averci commosso ed emozionato incarnando magistralmente un personaggio carico di umanità ed amore, pronto a lottare ed a mettersi in gioco perchè le differenze rappresentino un momento di crescita e non più di ottusa discriminazione.

Premio Migliore Attrice Non Protagonista
Sara Tommasi per la sua interpretazione nel film Ultimi della Classe di Luca Biglione
Motivazione: Per aver regalato al pubblico una buona interpretazione ancora agli esordi della propria carriera cinematografica.

Premio Migliore Regia
Angelo Orlando per la regia del film Sfiorarsi
Motivazione: Perché attraverso un emozionante linguaggio narrativo ha raccontato come un’occasione, un incontro, un momento piuttosto che un altro, siano in grado di cambiare il percorso della vita.

Premio Migliore Produzione
Maurizio Santarelli, Claudio Serughetti e Gianluca De Maria per la produzione del film Il Nostro Messia di Claudio Serughetti
Motivazione: Perché autotassandosi ed investendo sulle professionalità di ciascuno dei partecipanti, sono stati in grado, con soli 35.000, 00 euro, di realizzare un film originale dimostrando di crederci profondamente.

Premio Migliore Film Giuria delle Scuole
Ultimi della Classe di Luca Biglione
Motivazione: Una commedia generazionale diverte ed ironica, maliziosa ed accattivante

Premio Migliore Attore Giuria delle Scuole
Andrea De Rosa per la sua interpretazione nel film Ultimi della Classe di Luca Biglione
Per aver tratteggiato con spontaneità e leggerezza le ansie e le paure adolescenziali che emergono all’approssimarsi dell’esame di maturità, prima grande prova dell’età adulta.

Premio Migliore Attrice Giuria delle Scuole
Sarah Maestri per la sua interpretazione nel film Il Nostro Messia di Claudio Serughetti
Motivazione: Perché, a dispetto della sua giovanissima età, ha saputo anche in questa occasione tratteggiare abilmente il suo personaggio calandosi nel ruolo di una donna piena di speranze e voglia di successo, all’apparenza smaliziata ma pur sempre fragile dinanzi ai tradimenti del sesso forte.

Premio Speciale della Giuria
Biutiful Cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Giuseppe Ruggiero
Motivazione: Per aver affrontato uno dei temi più drammatici dell’Italia, dimostrando con coraggio quanto, quello dei rifiuti, sia solo apparentemente un problema della Campania, e per aver dato voce alla tragedia quotidiana delle vittime più dirette e più facilmente dimenticate . Un film importante che tutti gli italiani dovrebbero vedere.

Segnalazione della Giuria
Family Game di Alfredo Arciero
Motivazione: Per aver trovato un modo espressivo in grado di raccontare il complesso mondo adulto visto attraverso lo sguardo di un bambino di oggi.

23/09/2008, 16:21

Simone Pinchiorri