I Viaggi Di Roby

"Velma" di Piero Tomaselli in anteprima assoluta
alla 27° edizione di Annecy Cinéma Italien



Giorgio Monte, Manuel Buttus e Camilla Zanoner
Mercoledì 30 settembre 2009 proiezione in prima assoluta di "Velma" il film del regista cervignanese Piero Tomaselli, in concorso alla 27° edizione di Annecy Cinéma Italien. Girato in una delle aree naturalistiche più affascinanti del Friuli Venezia Giulia, la laguna di Marano e recitato interamente in dialetto maranese, il film è frutto di una coproduzione che ha visto per metà il coinvolgimento di ACT Multimedia di Cinecittà insieme al produttore associato Marco Mauri - e per metà la partecipazione dell'Associazione Prospettiva T_ teatrino del Rifo, per la prima volta coraggiosamente impegnata in un progetto di produzione cinematografica indipendente, con il fondamentale sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Crup, Comune di Cervignano e Comune di Marano Lagunare e di Credi Friuli.

Il film legato strettamente ai paesaggi, le usanze e gli ambienti naturali tipici della laguna maranese, ha per protagonisti gli attori Giorgio Monte e Manuel Buttus (anche co-sceneggiatori e produttori del film con la loro Associazione Prospettiva T_ teatrino del Rifo), la quindicenne Camilla Zanoner per la prima volta sulla schermo, e vede la partecipazione straordinaria di Gianmarco Tognazzi.

La storia di Velma è semplice e lineare, e ruota attorno al controverso incontro che sfocia poi in un'empatica amicizia fra un pescatore emarginato e solitario, il capitano, e una bambina senza identità, misteriosamente ritrovata sul bagnasciuga di una spiaggia.

Piero Tomaselli, giovane regista trentaquattrenne nato a Cervignano (UD), dopo una laurea in Filosofia a Padova, si diploma in regia Cinematografica a Cinecittà. Tra i suoi lavori cinematografici, l’incredibile "Simone Lecca e il cinema (dell’) in-visibile" tra i documentari italiani più premiati ai festival cinematografici di tutto il mondo nel 2009, che vede la partecipazione tra gli altri di Carlo Lizzani, Vittorio Giacci, Giuliano Montaldo, Pierre Bazieh, Moni Ovadia e Enrico Ghezzi, e la collaborazione alla scrittura del soggetto e della sceneggiatura di "Imago Mortis", opera prima di Stefano Bessoni con Geraldine Chaplin.

"Velma" è stato girato con una Sony Cinealta con ottiche cinematografiche e sul set ha lavorato una troupe tecnica di giovani professionisti italiani e friulani, da Alberto Marchiori (direttore della fotografia), a Giacomo Avanza e Fabio Ancillai (fonici), con Katia Bonaventura (scenografa e costumista), Filippo Meneghetti (aiuto regia), Lara Calligaro (organizzatore generale).
Le musiche originali di "Velma" sono state composte dai musicisti Andrea Fontana, batterista di Elisa, e Gianluca Ballarin, già collaboratore di Tiziano Ferro e della stesa Elisa.

29/09/2009, 17:19