FilmdiPeso - Short Film Festival

Il microcosmo della periferia romana in "Magari
le Cose Cambiano" di Andrea Segre


Il microcosmo della periferia romana in
"Se mi sono ritrovato per la prima volta a Ponte di Nona perch mi ero perso. Nessun cartello, nessuna indicazione, poi ho conosciuto Neda e ho capito che la storia di quel posto andava raccontata". A fare da sfondo nel documentario di Andrea Segre, Magari le Cose Cambiano il quartiere periferico di Roma a pi di venti km dal centro citt; protagoniste due personalit molto diverse fra loro. Neda una donna combattiva, che per anni ha cercato di reagire dinanzi ai problemi della vita e che non si ritrova in un ambiente costruito senza tenere conto del rispetto della qualit della vita dei suoi abitanti. Ma ora si sente stanca. Sara ha appena diciotto anni e a differenza di Neda in quel quartiere cresciuta, ma lo slancio verso il futuro non le manca. Nei suoi progetti c' l'universit e la ricerca di un buon posto di lavoro. Le loro storie, intrecciandosi, permettono di scoprire un microcosmo altro a cui adattarsi non semplice, che porta la gente a venirsi incontro rare volte e a trovarsi coalizzata, purtroppo, in basse forme di razzismo.

18/11/2009, 15:00

Antonio Capellupo