I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

L'Italia fotografata da Elisabetta Sgarbi in "Se
hai una montagna di neve, tienila all’ombra":


Presentato nella sezione Controcampo italiano il film di Elisabetta Sgarbi, "Se hai una montagna di neve, tienila all’ombra". La Sgarbi, regista e direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ha presentato i suoi lavori oltre che a Venezia, ai festival di Locarno, Torino e Cannes.


L'Italia fotografata da Elisabetta Sgarbi in
Conferenza stampa e proiezione del film documentario di Elisabetta Sgarbi, "Se hai una montagna di neve, tienila all’ombra". La regista si chiede cosa ne è stato della cultura italiana nel sentimento, nelle arti, così come nella vita di tutti i giorni. Dobbiamo accontentarci o possiamo sperare di andare più a fondo nella percezione di quello che abbiamo intorno, e quindi anche dell’arte e del cinema? E, magari, chiedere alla gente che cosa pensa della cultura? Il film racconta il percorso realizzato dalla regista in lungo e largo per l’Italia, come fosse una specie di Grand Tour moderno, alla ricerca di un’emozione, di uno sguardo che potesse arricchire la visione d’insieme. Un percorso difficile e complicato, ma sicuramente uno zoom sulla situazione culturale italiana del momento. Luciano Vincenzoni, sceneggiatore di film come "La grande guerra", ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera che il cinema italiano non ha più né autori né registi. Forse in parte è vero anche se ci piace sperare che non si completamente così.

03/09/2010, 08:13

Claudia Verardi