I viaggi di Roby

Se hai una Montagna di Neve, Tienila all'Ombra. Un Viaggio nella Cultura Italiana


Regia: Elisabetta Sgarbi
Anno di produzione: 2010
Durata: 86'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Betty Wrong
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Ufficio Stampa: Studio Sottocorno
Vendite Estere: Betty Wrong
Titolo originale: Se hai una Montagna di Neve, Tienila all'Ombra. Un Viaggio nella Cultura Italiana

Recensioni di :
- L'Italia fotografata da Elisabetta Sgarbi in "Se hai una montagna di neve, tienila all’ombra":

Sinossi: Cosa ne è della cultura nel sentimento degli italiani, nella loro vita concreta. Dobbiamo accontentarci della definizione formale della cultura, ovvero di un sistema di valori condiviso che soggiace ai comportamenti di una data comunità, oppure possiamo andare più a fondo; chiedere per esempio alle persone che vivono, lavorano, leggono e non leggono, amano e non amano, cosa significa per loro la parola “cultura”? Abbiamo scelto questa strada, tenendo d’occhio, in tralice, quella formale definizione, per tentare di sorprendere il passante, per scorgere in lui una titubanza, una riflessione, una certezza, un valore, un guizzo.
In questo viaggio – che è stato un vero e proprio viaggio, un Grand tour – abbiamo attraversato molte regioni d’Italia, cercando di far parlare i luoghi oltre che le persone.
Non ci siamo mai avventurati da soli, però. In ogni luogo abbiamo chiesto aiuto a persone autorevoli, che nella cultura lavorano direttamente, che quei luoghi magari conoscono. Lungo il nostro percorso, abbiamo avuto bisogno di molte guide.

Libri correlati:
"Se hai una montagna di neve tienila all'ombra. con DVD"
di Elisabetta Sgarbi, Bompiani, 2011
DVD extra con interviste integrali a Franco Battiato,Carmen Consoli, Pietrangelo Buttafuoco, Umberto Eco, Enrico Ghezzi, Antonio Gnoli, Francesco Merlo, Laura Morante, Vittorio Sgarbi, Sandro Veronesi, e un libro con testi della Sgarbi, Edoardo Nesi, Eugenio Lio e Giovanni Reale.
prezzo di copertina: 19,90


Note:
Il film è dedicato a Luciano Emmer e Tito Balestra.

Video


Foto