I Viaggi Di Roby

"FOL – Full Of Life": il cortometraggio che rilancia il
formato cinematografico utilizzato da Sergio Leone


Il regista Giulio Reale, già autore dell’applauditissimo documentario presentato alla 62a Mostra di Venezia “Sergio Leone – Il mio modo di vedere le cose”, presenta al RIFF - Roma Indipendent Film Festival il suo cortometraggio "FOL – Full Of Life"

Il corto, girato tutto in interni nel Teatro 9 di Cinecittà dove è stata ricostruita un’ intera abitazione, affronta il tema dell’incomunibilità dei giovanissimi e dell’abuso di alcool e droga. Tutto accade in una sera, un dopocena in maschera che quattro ragazze organizzano fra loro in attesa che scenda la neve su Roma, come è stato annunciato dai bollettini meteorologici. La festa tra amiche nasconde però un drammatico evento, avvenuto proprio all’interno di quello stesso appartamento.

Il corto di Giulio Reale segue l’onda del postmodernismo americano: semplicità e contenuti forti per spronare lo spettatore alla riflessione.
"FOL – Full of Life" è stato girato in pellicola, nel formato di Sergio Leone, il formato 35 mm 2P che oggi viene riproposto sul mercato del cinema, in alternativa al digitale, al fine di ottenere un’ altissima qualità e l’abbattimento dei costi risparmiando il 50% della pellicola.

Le attrici protagoniste sono: Lucrezia Piaggio, Nina Torresi, Francesca Ferrazzo, e l’ex allieva della ACT Mariangela Caruso.

"FOL – Full Of Life" è stato prodotto da Cinecittà 3 in partnership con ACT Multimedia e sponsorizzato da Kodak, ARRI, Technicolor, Movie Sound Editor.

22/03/2011, 17:43