Meno di 30
I Viaggi di Robi

"Ortygia" da Berlino a Belgrado


Dopo Berlino, Belgrado: un altro successo per Ganluca Agati e i suoi documentari dedicati alla valorizzazione culturale della provincia di Siracusa. A poco meno di due settimane dalla chiusura di "Sizilien: das Kulturerbe Leben", la manifestazione ideata dalla societ di comunicazione MySyracusae per l'Ambasciata d'Italia in Germania, i documentari del giovane autore aretuseo tornano a Belgrado, in Serbia, in occasione della XII edizione del Festival Internazionale di Cinema Archeologico organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura di Belgrado. La selezione avvenuta con il concorso dell'Ufficio Culturale dell'Ambasciata d'Italia a Belgrado, e ha tenuto conto delle opere particolarmente adatte a rappresentare la cultura italiana all'estero in seno all'evento serbo.

A Belgrado, Agati e la sua MySyracusae saranno in concorso con "Ortygia" (Ortiđa" nella versione tradotta in lingua serba), fortunata produzione del 2010 dedicata al nostro centro storico, gi selezione ufficiale alla XXI Rassegna Internazionale di Cinema Archeologico di Rovereto e alla VII edizione del Miami Film Fest. La proiezione, prevista per il prossimo 30 marzo presso il Museo Nazionale di Belgrado, rientra in un calendario di produzioni firmate da RAI International, Regione Friuli Venezia Giulia, Historia e Rai Due Voyager, all'interno del quale Agati rappresenta l'unico produttore siciliano in concorso, e per la seconda volta consecutiva.

Per Agati si tratta infatti della seconda partcipazione a Belgrado, dopo l'esordio del 2010 con "Dvorac Maniace", tradotto e sottotitolato in lingua serba per il Festival, dopo le traduzioni in inglese, francese e tedesco in occasione del G8 Ambiente del 2009.

"Sono felice di aver potuto contribuire ancora una volta a una promozione reale della nostra citt all'estero, dopo il successo di Berlino dello scorso febbraio" - dichiara Gianluca Agati - "Ortygia un progetto interamente auto-prodotto dalla mia societ, che non ha beneficiato di alcun contributo da parte del Comune e della Provincia di Siracusa, istituzioni che nonostante le mie proposte non hanno creduto di dover sostenere questa iniziativa che invece, a quanto pare, viene selezionata e apprezzata viaggiando da una capitale d'Europa all'altra. Sono sempre pi convinto che il video rappresenti il modo pi efficace per promuovere il nostro patrimonio sia tra i Siciliani che all'estero, come abbiamo avuto modo di constatare il 9 febbraio a Berlino, grazie al sostegno dell'Ambasciata Italiana in Germania, del Comune di Noto, e del Consorzio del Limone di Siracusa IGP".

All'evento dell'Ambasciata d'Italia a Berlino, infatti, organizzato dal team di MySyracusae composto da Valeria Rizza, Gianluca Agati, ed Emiliano Colomasi, sono state registrate oltre seicento presenze nell'arco della manifestazione, protrattasi per un mese, e oltre trecento nella sola serata di inaugurazione. Una notevole affluenza di pubblico che ha raggiunto la sede diplomatica italiana per assistere alla proiezione de "Il Castello Maniace", "Ortygia" e "Neas", ultimo lavoro della societ aretusea dedicata alle citt di Noto e Noto Antica, al borgo di Marzamemi e alla Riserva Naturale di Vendicari realizzata anche con il contributo dell'Istituto Italiano di Cultura di Berlino e del Comune di Noto, oltre alla presentazione di tre spot realizzati da MySyracusae, finalizzati alla promozione del marchio IGP per il Consorzio del Limone di Siracusa e prossimamente in diffusione sul web

25/03/2011, 13:39